Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Parità di Genere per Terna con IMQ

Il gestore della rete elettrica nazionale conferma il suo forte impegno nell’abbattimento delle disuguaglianze e nella creazione di un ambiente di lavoro inclusivo e che premia il merito

Terna, il gestore della rete elettrica di trasmissione nazionale, ha ricevuto dall’Organismo di Certificazione IMQ – Istituto italiano Marchio di Qualità, il certificato che attesta la conformità del suo Sistema di Gestione per la Parità di genere alla norma UNI/PdR 125:2022. Le attività di verifica svolte dall’Ente certificatore sono state condotte sia in presenza che in modalità remota ed hanno coinvolto, a campione, sette strutture organizzative delle quattro Società del Gruppo – Terna S.p.A, Terna Rete Italia S.p.A, Terna Energy Solutions Srl e Terna Plus Srl – per un totale di circa 90 ore di verifica.

I valutatori IMQ hanno certificato che i risultati raggiunti sono il frutto dell’attuazione dei principi e criteri presenti nel Gruppo, rinnovati e rafforzati per renderli maggiormente aderenti al nuovo Sistema di Gestione della Parità di Genere, implementato a partire dai primi mesi del 2023 attraverso una stretta collaborazione tra le diverse aree aziendali responsabili delle attività.

Con l’ottenimento di questa certificazione, salgono a 14 i sistemi di gestione implementati e gestiti in ottica integrata da Terna.

La forte attenzione che il Gruppo pone alla certificazione dei propri sistemi di governance dei processi viene evidenziata anche attraverso il confronto con altre realtà del settore, in ambito nazionale e internazionale, in cui Terna si colloca ben al di sopra della media delle grandi aziende italiane e dei TSO europei e mondiali.

Il raggiungimento di questo obiettivo evidenzia l’impegno del Gruppo guidato da Giuseppina Di Foggia (nella foto) per l’equità e le pari opportunità nella selezione, crescita, sviluppo e remunerazione, oltre che per l’abbattimento delle disuguaglianze, per la creazione di un ambiente di lavoro inclusivo e per la valorizzazione dell’unicità di ogni persona. In coerenza con i valori fondanti del suo Codice Etico, Terna valorizza e tutela la diversità, prevenendo ogni tipo di discriminazione, nella selezione, sviluppo e retribuzione del personale, incoraggiando il rispetto, la collaborazione, il talento e premiando il merito. Inoltre, sono attive numerose iniziative, a tutti i livelli, per aumentare la consapevolezza sugli stereotipi di genere, sul linguaggio inclusivo e sulle molestie sul luogo di lavoro. Qualsiasi forma di discriminazione, a partire dai processi di selezione per l’inserimento in azienda, è esplicitamente vietata dal Codice Etico e dalle Policy di Gruppo in materia di Diversity, Equity & Inclusion e di Rispetto dei Diritti Umani.

In Terna, il presidio dei temi relativi alla parità di genere è in capo alla Direzione People Organization & Change, nell’ambito della quale è inserita una funzione dedicata alla diversità e all’inclusione. La presenza delle donne nel Gruppo è in costante crescita: al 30 settembre 2023, la percentuale femminile è pari al 23% sul totale, esclusi gli operai (nel 2020 era poco sopra il 19%); nel 2023 il 36,8% delle assunzioni, al netto degli operai, ha riguardato donne (era il 30,3% nel 2022, il 30,2% nel 2021).

L’inclusione è uno dei valori del modello di leadership di Terna: in particolare il Gruppo promuove politiche e azioni di welfare volte a favorire la conciliazione vita-lavoro, la tutela della genitorialità, la condivisione delle responsabilità familiari e assistenziali. In tal senso è stato implementato lo smart working e il co-working, in alternativa alla presenza nella propria sede di lavoro; presso la sede di Roma, è presente un asilo nido, MiniWatt; in alcune sedi i servizi per facilitare la conciliazione vitalavoro sono integrati in azienda, a livello nazionale sono previste invece convenzioni che consentono di usufruire di servizi di babysitting, caregiving e strutture sportive; dal 2021, Terna sostiene la Carovana della Prevenzione per la salute dell’Associazione Komen Italia, offrendo due volte l’anno la possibilità di accedere a screening gratuiti presso la sede aziendale. Terna monitora costantemente i principali indicatori di gender equality per certificare la parità di trattamento tra uomini e donne: il gestore della rete elettrica nazionale è stato infatti confermato, per il quinto anno consecutivo, nel Gender Equality Index (GEI) di Bloomberg, l’indice internazionale che misura le performance aziendali sui temi della parità di genere e dell’inclusione, ed è anche fra le 100 società nel mondo incluse nel Gender Equality & Inclusion Index di Standard & Poor’s, che seleziona le aziende quotate più attente alla parità di genere.

2024-03-18T07:48:19+01:00Marzo 18th, 2024|Parità di Genere|
Torna in cima