Prevenzione della Corruzione: Kiwa Italia a Trento per la consegna del certificato alla Provincia Autonoma

Lunedì 6 dicembre la Provincia Autonoma di Trento ha ricevuto ufficialmente il Certificato del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione

Lunedì 6 dicembre presso la sede di Piazza Dante e con la partecipazione dei rappresentanti dello Stato, Accredia, Uni e Kiwa Italia, la Provincia Autonoma di Trento ha ricevuto ufficialmente il Certificato del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione in accordo allo Standard ISO 37001.

La Certificazione è rivolta a qualsiasi organizzazione che intende prevenire, individuare e risolvere i problemi legati al fenomeno della corruzione, dalle PMI alle grandi multinazionali, passando per le aziende operanti nel settore pubblico o appartenenti a qualsiasi altro settore.

Questo traguardo si va ad aggiungere così al Piano provinciale anticorruzione e a tutte le altre disposizioni e interventi attuati in materia volti a rendere il Trentino un punto di riferimento sano e affidabile per i cittadini e le imprese del territorio, ad oggi unico ente locale di grandi dimensioni in Italia ad avere tale riconoscimento.

“Si tratta di una attestazione che aumenta lo standing e la percezione della Provincia autonoma all’esterno e all’interno. In questo modo, la certificazione anticorruzione consente di rendere il territorio più attrattivo per gli investimenti e di dare maggiori certezze a chi intende fare impresa, sia esso un imprenditore che già si trova in Trentino o che arriva da altre aree del Paese e del mondo” sottolinea il vicepresidente della Provincia autonoma Mario Tonina.

“L’attestazione costituisce una leva per attivare il motore dello sviluppo – aggiunge inoltre il direttore generale Paolo Nicoletti – e ribadire che il territorio in cui ci troviamo è sano e fa di tutto per contrastare la corruzione e prevenirla. L’esperienza dell’auditing esterno che ha portato al risultato che oggi ci troviamo a celebrare è molto positiva perché ha mostrato gli aspetti dell’amministrazione su cui intervenire per contrastare la corruzione. L’esito positivo è arrivato a seguito di un monitoraggio con standard internazionali che vengono applicati in tante aree del mondo per le grandi holding aziendali”.

Anche Luca Comper, Dirigente Unione di missione Affari generali della Presidenza, segreteria della Giunta e Trasparenza, sottolinea “Il sistema di gestione in accordo allo Standard ISO 37001, certificato e implementato dalla Provincia autonoma di Trento, rappresenta un traguardo importante per l’Amministrazione pubblica in Trentino, funzionale a perseguire il continuo miglioramento del nostro sistema pubblico. Un percorso che ha come obiettivo quello di garantire l’imparzialità, l’efficacia e la massima efficienza nella risposta ai bisogni dei cittadini e delle attività economiche”.

Allo stesso modo Emanuele Riva, Vicedirettore generale Accredia e presidente dell’International Accreditation Forum (Iaf), ha sottolineato che “il Trentino è percepito all’esterno come un’eccellenza e la certificazione anticorruzione rilasciata sotto accreditamento è la concreta testimonianza che lo è anche in questo campo. Il riconoscimento è importante però anche verso l’interno della pubblica amministrazione provinciale, in quanto indica delle linee chiare di comportamento rispetto al tema della corruzione. Allo stesso tempo assegna alla Provincia autonoma di Trento e a chi la guida una responsabilità maggiore nel prevenire e intervenire rispetto alla corruzione”.

Per Kiwa Italia, ha preso parte alla cerimonia Giovanni Balducci, Responsabile di Divisione, sottolineando come questo riconoscimento rappresenti un elemento importante per la Provincia autonoma, all’avanguardia rispetto al tema della certificazione anticorruzione, all’interno di un panorama che pone l’Italia in una posizione poco invidiabile rispetto alla percezione della corruzione. Il percorso seguito dal Trentino, potrebbe rappresentare dunque un modello per le altre amministrazioni in Italia.

Alla consegna del certificato ha inoltre preso parte Sauro Angeletti, Direttore Generale dell’Ufficio per l’innovazione amministrativa, lo sviluppo delle competenze e la comunicazione del Dipartimento della funzione pubblica presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

Scopri di più

Comunicazione a cura di Kiwa Italia

2021-12-09T10:49:01+01:00Dicembre 8th, 2021|Certificazioni|
Torna in cima