A BREVE IL BANDO DI REGIONE LOMBARDIA CHE AGEVOLA L’EXPORT DELLE IMPRESE

L’Export rappresenta un aspetto fondamentale per lo sviluppo delle imprese ed in quest’ottica Regione Lombardia ha pubblicato un bando che mira a favorire l’adozione di nuovi modelli di business per l’internazionalizzazione, promuovendo la realizzazione di progetti articolati.

Il bando, pubblicato nell’ambito del Programma Operativo Regionale POR-FESR 2014/2020, trova coerenza con la strategia regionale volta a rafforzare i processi di promozione e sostegno all’export delle imprese singole e associate, aiutandole ad inserirsi e rafforzarsi sui mercati internazionali sia attraverso attività di carattere consulenziale, sia attraverso attività dirette a consolidare e sviluppare il business nei mercati target.

Nello specifico il bando si rivolge alle Micro Piccole e Medie Imprese Lombarde e alle Reti di impresa a soggetto o a contratto.

I progetti candidabili a bando devono riguardare lo sviluppo e il consolidamento del business nei mercati target e in particolare possono essere formati dalle seguenti voci di spesa:

  • acquisizione di servizi per la promozione dell’export erogati da “Export Business Manager” selezionati dal soggetto beneficiario tra quelli inseriti nell’elenco predisposto da Regione Lombardia (attività di ricerca partner commerciali o industriali, clienti, agenti o distributori; studi di fattibilità; predisposizione e organizzazione di incontri B2B; contrattualistica e certificazione/servizi legali e fiscali)

  • acquisizione di servizi di promozione dell’export (attività di comunicazione e di advertising sui mercati target; web marketing mirato ai mercati target; creazione di siti web, portali e altri ambienti web-based in inglese e/o nella lingua del mercato target del progetto)

  • partecipazione a fiere virtuali (affitto spazio espositivo, compresi eventuali costi obbligatori in base al regolamento di partecipazione; costi per l’allestimento della vetrina virtuale; servizi di agendamento di incontri virtuali)

  • partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero (affitto spazio espositivo, compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori in base al regolamento della manifestazione; noleggio e allestimento stand; pulizia stand e allacciamenti; trasporto di materiali e prodotti di campionario; servizi di interpretariato e traduzioni connesse alla partecipazione alla fiera; servizio hostess; servizi di agendamento di incontri d’affari durante la fiera; servizi di promozione e marketing connessi alla partecipazione alla fiera)

Ad oggi non è ancora possibile partecipare al bando, del quale sono state rese note solo prime linee guida qui descritte. Nei prossimi mesi uscirà il decreto che descriverà modalità e tempi per la proposta della propria domanda di contributo.

fast_ok

Articolo a cura di Dr.ssa Federica Sala

Responsabile Area Finanza e Progetti – Eur&ca srl www.eurca.com

2016-12-30T11:28:53+00:00Consulenti|