SICUREZZA ALIMENTARE

3M AMPLIA L’OFFERTA DEI TEST PER LA RILEVAZIONE DEI MICRORGANISMI PATOGENI IN MANIERA RAPIDA, ACCURATA E IN LOCO

Presentati alla fiera Cibus Tec di Parma i nuovi test per Escherichia Coli Producente la Tossina Shiga (STEC), tra i batteri a trasmissione alimentare più pericolosi per la salute umana, che possono essere trovati nelle carni crude, nel latte non pastorizzato e nei vegetali

Ben 94 i casi di contaminazione dal batterio STEC in Italia nel 2018, che hanno portato a 4 decessi

3M, azienda che traduce la scienza in soluzioni capaci di migliorare concretamente la vita di tutti i giorni, amplia la propria offerta di soluzioni nel campo della sicurezza alimentare con due nuovi kit per la rilevazione dello STEC, l’Escherichia Coli Producente la Tossina Shiga, un batterio particolarmente rischioso per la salute umana. I due kit, che vanno ad arricchire la gamma di test di 3M Molecular Detection System – il sistema di rilevazione molecolare per l’individuazione dei microrganismi patogeni, saranno presentati a Cibus Tec, l’innovativa manifestazione di tecnologia alimentare in programma a Parma dal 22 al 25 ottobre.

Secondo una recente analisi di Coldiretti, nel 2019 in Italia è scoppiato fino ad oggi più di un allarme alimentare al giorno, per un totale di ben 281 notifiche inviate all’Unione Europea durante l’anno. Oltre quattro prodotti su cinque tra i più pericolosi per la sicurezza alimentare provengono dall’estero (83%) e riguardano soprattutto la presenza di metalli pesanti nel pesce o in altri alimenti, tossine nella frutta secca e infezioni nelle carni.

3M lavora da tempo per mettere a disposizione le proprie tecnologie per lo sviluppo di test di rilevazione dei microrganismi patogeni sempre più rapidi e accurati, al fine di incontrare le stringenti necessità degli operatori dell’industria alimentare per la tutela della salute dei consumatori. In quest’ottica, l’azienda ha sviluppato il Molecular Detection System, un’analisi molecolare che si basa sull’amplificazione del DNA a temperatura costante (tecnologia LAMP) rilevata per bioluminescenza. MDS ha tempi di risposta estremamente veloci: permette infatti di ottenere risultati positivi dopo solo 15-25 minuti, a differenza delle 24-48 ore della metodica tradizionale. Consente inoltre di eseguire 96 test contemporaneamente, anche per patogeni diversi, con un minore rischio di errore, grazie all’utilizzo di un unico protocollo per tutti i patogeni dopo arricchimento. I due kit per la rilevazione dello STEC (gene stx e eae) vanno ad aggiungersi ai 6 kit già disponibili per patogeni: Salmonella, Listeria, Listeria monocytogenes, Escherichia coli O157 (incluso H7), Cronobacter e Campylobacter. Nello specifico, i nuovi kit STEC servono per la rivelazione del solo gene per la tossina Shiga (stx1 e stx2) oppure per la rivelazione in contemporanea del gene per la tossina Shiga (stx1 e/o stx2) e del gene per intimina (eae).

L’Escherichia Coli è un batterio che si trova naturalmente nell’intestino dell’uomo e degli animali, fa parte della normale flora intestinale ed è solitamente innocuo. Tuttavia, alcuni tipi di ceppi di Escherichia Coli – denominati STEC/VTEC (Escherichia Coli Producente la Tossina Shiga o verotossina) oppure EHEC (Escherichia Coli enteroemorragico) – sono in grado di produrre tossine rischiose per la salute, che possono provocare la diarrea emorragica e la sindrome emolitico-uremica (SEU), una grave complicazione che può portare alla morte.

La trasmissione di questi batteri all’uomo avviene prevalentemente per via alimentare. Tra i cibi maggiormente a rischio risultano la carne cruda e le preparazioni a base di carne di bovino poco cotte, il latte crudo non pastorizzato e i prodotti lattiero-caseari preparati con latte non pastorizzato, e i vegetali non sottoposti a cottura. Secondo il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC), nel 2017 in Europa sono stati registrati 6457 casi di VTEC, 94 dei quali in Italia, anche se non rappresenta uno dei Paesi più colpiti. L’Italia risulta però al secondo posto per numero di morti, con 4 decessi, un quinto del totale di tutta l’Europa, ed è inoltre ai primi posti anche per numero di ospedalizzazioni: 81 su 94 casi.

3M Food Safety è un leader mondiale nella produzione di soluzioni innovative a supporto del settore del Food & Beverage, con la missione di assicurare la qualità e la sicurezza degli alimenti e proteggere i consumatori. Le soluzioni 3M sono volte a ridurre i rischi dell’industria, migliorando allo stesso tempo l’efficienza del laboratorio, e coprono un’ampia gamma di esigenze: dalla preparazione dei campioni, alle analisi microbiologiche (3M PetrifilmTM) e dei patogeni (3M Molecular Detection System), al controllo dell’igiene delle superfici (3M Clean-TraceTM).

Print Friendly, PDF & Email
2019-10-22T11:38:41+01:00Alimentari|