Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Verifica funzionale dei contatori di calore. Disponibile a Catalogo la UNI/PdR 93.4.

calore prassi uni su magazine qualitàVede la luce, a conclusione di un accurato iter di elaborazione, la prassi di riferimento UNI/PdR 93.4:2024 “Linee guida per la verifica funzionale del contatore di energia termica effettuata su richiesta del cliente del servizio di teleriscaldamento e teleraffrescamento”.

Sviluppato grazie alla collaborazione del Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente (CTI), ente federato all’UNI per il settore termotecnico, il documento è stato elaborato proprio su mandato di ARERA (l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti, Ambiente) al CTI in applicazione della Deliberazione 17 novembre 2020 478/2020/R/TLR (“Regolazione della misura nel servizio di teleriscaldamento e teleraffrescamento”) e nel contesto regolatorio che ARERA ha sviluppato in applicazione del Decreto Legislativo n. 102 del 4 luglio 2014, a sua volta in attuazione della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica.

La prassi di riferimento – disponibile gratuitamente a Catalogo, previa registrazione – si inserisce dunque in un contesto ben preciso, e definisce le modalità di esecuzione delle verifiche metrologiche dei contatori di calore utilizzati nel servizio di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento, quando queste verifiche sono richieste dall’utente sulla base di quanto definito dalla Deliberazione ARERA 478/2020/R/TLR sopra citata.

Il documento individua quindi una procedura di verifica che, partendo dalla richiesta esplicita e documentata formulata dal cliente al gestore del servizio di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento, prevede un sopralluogo e una serie di controlli visivi, strumentali e metrologici, seppure non legali, finalizzati a individuare il corretto funzionamento dei contatori di calore.

La procedura di verifica funzionale prevista dalla prassi di riferimento prevede tre fasi: un sopralluogo con controllo visivo; un sopralluogo con controllo strumentale (facoltativo); una verifica metrologica non legale “ex situ” (VES) o, in alternativa, “in situ” (VIS) a discrezione dell’operatore.

I contatori di calore oggetto della Prassi di Riferimento sono principalmente, anche se non esclusivamente, quelli conformi alle norme della serie UNI EN 1434.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità

2024-02-09T11:34:31+01:00Febbraio 9th, 2024|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima