Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Idrogeno gassoso. Dispositivi di collegamento per veicoli

Anche la normazione parla di idrogeno. E nello specifico di apparecchiature che riguardano l’uso e l’impiego dell’idrogeno per i veicoli; un tema davvero di grande interesse e attualità. È la commissione Recipienti fissi e trasportabili per gas compressi, disciolti o liquefatti che ha da poco recepito anche in lingua italiana la EN ISO 17268.

Questo documento definisce le caratteristiche di progettazione, sicurezza e di funzionamento dei collegamenti per il rifornimento dei veicoli terrestri a idrogeno gassoso (GHLV).

I collegamenti per il rifornimento GHLV sono costituiti, a seconda dei casi, dai componenti seguenti:

  • presa del ricevitore e cappuccio di protezione montato sul veicolo (cioè il dispositivo predisposto per ricevere l’ugello)
  • ugello (cioè il dispositivo collegato a un impianto di erogazione)
  • hardware di comunicazione (cioè i componenti di associazione dati a infrarossi)

La norma è applicabile ai collegamenti per il rifornimento che hanno pressioni di esercizio nominali o livelli di servizio dell’idrogeno fino a 70 MPa. Non è applicabile ai collegamenti per il rifornimento che erogano miscele di idrogeno con gas naturale.

Gli ugelli e le prese devono essere progettati in conformità ai concetti ragionevoli di sicurezza, durabilità e manutenibilità.

Le attrezzature progettate e sottoposte a prova in conformità al documento devono:

  • impedire che i veicoli alimentati a idrogeno siano riempiti mediante stazioni di rifornimento con pressioni di esercizio e/o portate maggiori rispetto ai valori di progettazione specificati per il veicolo
  • impedire che i veicoli alimentati a idrogeno siano riempiti mediante stazioni di rifornimento di altri gas compressi, per esempio gas naturale e miscele di gas naturale e idrogeno
  • impedire che i veicoli alimentati con altri gas siano riempiti mediante stazioni di rifornimento dell’idrogeno

Gli ugelli e le prese devono essere ben montati e fabbricati in conformità alla buona pratica ingegneristica. Pertanto questi componenti devono essere:

  • progettati per ridurre al minimo la possibilità di montaggio errato
  • progettati per essere stabili rispetto a spostamenti, distorsioni, deformazioni o altri danni
  • costruiti per mantenere l’integrità operativa in condizioni normali e ragionevoli di manipolazione e utilizzo
  • progettati senza alcun mezzo evidente che ne comprometta le caratteristiche di sicurezza

All’interno della UNI EN ISO 17268 sono riportati i seguenti riferimenti normativi:

  • ISO 188 Rubber, vulcanized or thermoplastic – Accelerated ageing and heat resistance tests
  • ISO 1431-1 Rubber, vulcanized or thermoplastic – Resistance to ozone cracking – Part 1: Static and dynamic strain testing
  • ISO 9227  Corrosion tests in artificial atmospheres – Salt spray tests
  • ISO 12103-1  Road vehicles – Test contaminants for filter evaluation – Part 1: Arizona test dust
  • ISO 15501-1 Road vehicles – Compressed natural gas (CNG) fuel systems – Part 1: Safety requirements

Informazioni per l’acquisto

UNI EN ISO 17268:2020 “Dispositivi di collegamento per il rifornimento dei veicoli terrestri a idrogeno gassoso”

Euro 55,00 + iva (in lingua inglese) – Euro 72,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi.

L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Clienti e Soci

Tel. 02 700 24 200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì) –  Email: vendite@uni.com

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

2022-01-13T10:29:31+01:00Gennaio 13th, 2022|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima