Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Due nuove norme per l’ingegneria strutturale

ingegneria uni su magazine qualitàNelle costruzioni ciò che è “strutturale” è per definizione fondamentale. Ecco perché è importante che vi siano dei documenti davvero utili e di facile applicazione per il settore. È proprio la commissione Ingegneria Strutturale – Strutture di muratura che si è occupata del recente recepimento di due norme: la EN 845 parti 2 e 3.

Vediamole qui di seguito.

Il primo documento, la parte 2, specifica i requisiti per gli architravi prefabbricati per luci su passaggi liberi in una parete fino ad un massimo di 4,5 m e realizzati con acciaio, calcestruzzo aerato autoclavato, materiali lapidei agglomerati, calcestruzzo, elementi di terracotta, elementi di silicato di calcio, elementi di pietra naturale, oppure utilizzando una combinazione di questi materiali.

La norma non tratta le travi di calcestruzzo e acciaio conformi alle EN 1090-1EN 12602 e EN 13225.

Gli architravi prefabbricati possono essere architravi completi o la parte prefabbricata di un architrave composito.

Inoltre il documento non è applicabile a:

  1. architravi completamente costruiti in cantiere
  2. architravi le cui parti in trazione sono costruite in cantiere
  3. architravi di legno
  4. architravi di pietra naturale, non armati

Non tratta i componenti lineari che si estendono su aperture libere maggiori di 4,5 m in pareti di muratura e i componenti lineari destinati all’utilizzo indipendente in un ruolo strutturale (per esempio travi).

Il secondo documento, la parte 3, specifica i requisiti delle armature metalliche di giunti orizzontali di muratura per impiego strutturale e non strutturale.

Qualora i prodotti siano destinati ad essere impiegati in costruzioni a parete con intercapedine, la norma si riferisce esclusivamente alle prestazioni dell’armatura come rinforzo nei giunti orizzontali e non alle sue prestazioni per i collegamenti della parete attraverso l’intercapedine.

Non è applicabile a:

  1. prodotti in forma di fili o aste singole
  2. prodotti formati da materiali diversi dai gradi specificati di acciaio inossidabile austenitico, acciaio inossidabile ferritico austenitico, lamiera di acciaio prezincato o filo di acciaio zincato con o senza rivestimento organico

L’appendice ZA – presente all’interno della norma – si riferisce solo alle armature a rete a fili saldati destinate all’utilizzo strutturale, in quanto non sussistono requisiti regolamentati noti per prodotti di questa famiglia per impiego non strutturale.

Informazioni per l’acquisto

UNI EN 845-2:2016 “Specifica per elementi complementari per muratura – Parte 2: Architravi”
Euro 55,00 + iva (in lingua inglese) – Euro 72,00 + iva (in lingua italiana)

UNI EN 845-3:2016 “Specifica per elementi complementari per muratura – Parte 3: Armatura di acciaio per giunti orizzontali”

Euro 55,00 + iva (in lingua inglese) – Euro 72,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi.

L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Clienti e Soci

Tel. 02 700 24 200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì) –  Email: vendite@uni.com

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

2021-12-21T21:50:07+01:00Dicembre 21st, 2021|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima