Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Sono quattro i progetti entrati in inchiesta pubblica preliminare

UNI inchiesta pubblica su Magazine Qualità

Questi i temi al centro dei lavori delle commissioni tecniche.

Iniziamo con l’ente federato UNI/CT 200 – CTI – Comitato Termotecnico Italiano e il progetto UNI1609601.

Questa specifica tecnica fornisce indicazioni aggiornate allo stato dell’arte riguardanti l’impiego della saldatura nella progettazione, fabbricazione, modifica e riparazione delle attrezzature a pressione per le quali la pertinente direttiva europea di prodotto (PED) non specifica requisiti. La specifica tecnica intende fornire indicazioni, attualmente mancanti nell’ambito delle norme di buona tecnica italiane, per l’impiego della saldatura.

Proseguiamo con la commissione tecnica UNI/CT 044 – Tecnologie biomediche e diagnostiche che propone il progetto UNI1611720.

Il documento fornisce metodi di prova della compatibilità elettromagnetica di pacemaker, defibrillatori impiantabili e risincronizzatori cardiaci. Nasce dalla necessità di colmare una lacuna nel settore sia pubblico che privato sui dispositivi medici impiantabili attivi.

Adotta la ISO 14117:2019.

Passiamo alla commissione UNI/CT 018 – Imballaggi che pone in inchiesta il progetto UNI1611688.

Questo documento si pone l’obiettivo di definire un processo standard di validazione delle procedure con cui vengono determinati i dati di immesso, riciclo e recupero dei rifiuti di imballaggio dai sistemi EPR, per garantire la massima qualità dei dati forniti in conformità a quanto stabilito dai nuovi metodi di calcolo previsto dalla Decisione 2005/270/CE. Nasce dalla necessità di disporre di una metodologia riconosciuta e verificabile da parte terza per il calcolo dei risultati di riciclo e recupero dei rifiuti di imballaggio a livello nazionale.

Concludiamo con la commissione UNI/CT 016 – Gestione per la qualità e metodi statistici e il progetto UNI1611714 che fornisce una guida alla valutazione, sviluppo e miglioramento della cultura della qualità di un’organizzazione per aiutarla a raggiungere un successo duraturo. Il documento tiene conto dei concetti fondamentali e dei principi di gestione per la qualità, con particolare attenzione al coinvolgimento delle persone e alla leadership. Le raccomandazioni contenute sono generali e sono applicabili a qualsiasi organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni, dal settore, dalla posizione, dalla maturità o dai prodotti e servizi forniti.

Adotta la ISO 10010:2022.

L’inchiesta pubblica preliminare è un passaggio fondamentale del processo normativo perché aiuta a capire se:

  • il mercato ha bisogno di queste norme
  • ci sono altri bisogni da soddisfare
  • ti interessa partecipare

Lo sviluppo di uno standard deve avere luogo solo di fronte a un reale beneficio.

Per questo il tuo parere è importante: aspettiamo i tuoi commenti

(vai alla banca dati)

Scopri come partecipare alle attività di normazione

(vai alla sezione Associazione)

logo uni 2022 su magazine qualità

2022-10-11T08:47:22+01:00Ottobre 11th, 2022|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima