Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Servizi Ecosistemici in ambito urbano e periurbano – La PdR entra in consultazione pubblica

uni Servizi Ecosistemici su magazine qualitàVuoi commentare la bozza della nuova PdR?

Inviaci i tuoi commenti entro il 17 febbraio 2024!

Una nuova prassi entra in consultazione pubblica: si tratta del documento dedicato ai Servizi Ecosistemici in ambito urbano e periurbano, sviluppato con l’ausilio degli esperti della Direzione Ambiente (Settore Progettazione Strategica e Green Economy) della Regione Piemonte.

Parliamo delle sfide ambientali del nuovo millennio, con le quali ormai è impossibile non confrontarsi, cercando soluzioni per infrastrutture e prodotti sostenibili.

Da questa necessità nasce il concetto di Nature Based Solution, ovvero l’intervento sul capitale naturale volto a migliorare le caratteristiche ambientali di un contesto, come nel caso di una città o altri contesti urbani.

La Prassi intende definire proprio i requisiti e le linee guida per quantificare, dal punto di vista biofisico, e valorizzare economicamente i Servizi Ecosistemici (SE) forniti da un preesistente ecosistema naturale o derivanti da interventi di ripristino/ricostruzione ottenuti dall’applicazione delle Nature Based Solutions (NBS) in ambito urbano, periurbano e agricolo, in coerenza con quanto già previsto dal mercato volontario del Carbonio e con le procedure riferibili ai Pagamenti per Servizi Ecosistemici Ambientali (PSEA) previsti all’art. 70 della Legge 221/2015.

Tale documento si muove in linea con la normazione tecnica preesistente, condividendo i fondamentali criteri operativi, ampliando inoltre il campo di applicazione della UNI/PdR 99 sul calcolo, riduzione e compensazione delle emissioni di gas serra: nello specifico, la Prassi intende valutare la capacità di rimuovere inquinanti atmosferici, fornire un supporto alla conservazione della biodiversità e favorire la riduzione della formazione delle isole di calore urbane e dei conseguenti effetti, aprendo quindi la prospettiva non solo ai “Crediti di Carbonio” ma alla generazione di “Crediti da Servizi Ecosistemici”.

Si tratta di un progetto molto ambizioso, e proprio per questo chiediamo il vostro supporto in questa fase di consultazione pubblica: qui è possibile scaricare la bozza di Prassi di Riferimento ed inviare i propri commenti tramite il form apposito entro il 17 febbraio 2024.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità

2024-01-20T16:41:58+01:00Gennaio 22nd, 2024|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima