Quattro nuovi progetti entrano in Inchiesta Pubblica Preliminare fino al 26 Luglio

Quattro nuovi progetti di norma sono stati sottoposti all’inchiesta pubblica preliminare fino al 26 luglio prossimo.  L’inchiesta pubblica preliminare è una fase nella quale si intende vagliare l’interesse del mercato prima che vengano avviati i relativi lavori di normazione.

Eccoli in breve:

  • il progetto UNI1609908 (commissione Gestione per la qualità e metodi statistici) parte della serie ISO 16355, descrive il processo di Quality Function Deployment (QFD), il suo scopo e i relativi utilizzatori e strumenti. Nasce dall’esigenza di incrementare lo sviluppo di nuove tecnologie e prodotti, con specifico riferimento alla technicality QFD. Sostituisce la UNI ISO 16355-1:2019
  • il progetto UNI1609924 (commissione Documentazione e informazione) descrive un insieme di principi, direttive e requisiti per la predisposizione dei riferimenti bibliografici e delle citazioni all’interno di opere che non sono esse stesse principalmente bibliografiche. Si può applicare a riferimenti bibliografici e citazioni di tutti i tipi di risorse informative, tra cui: monografie, seriali, contributi singoli all’interno di monografie e seriali, brevetti, materiali cartografici, opere artistiche, opere rappresentative e diverse tipologie di risorse elettroniche, come collezioni di dati, basi dati, programmi e applicazioni, archivi web e piattaforme di social media, musica, opere sonore registrate, stampe, fotografie, grafica e opere audiovisive, fonti d’archivio e immagini in movimento. Nasce dalla necessità di allineamento nazionale con la nuova edizione ISO. Sostituisce la UNI ISO 690:2014
  • il progetto UNI1609894 (ente federato UNINFO – Tecnologie informatiche e loro applicazioni) definisce i profili professionali di terza generazione relativi alle professionalità operanti nel settore dell’informazione geografica utilizzando i principi specificati nella UNI 11621-1 Metodologia per la costruzione di profili professionali basati sul sistema e-CF. Nasce dall’esigenza di mantenere coerente l’impianto normativo esistente. Sostituisce la UNI 11621-5:2018
  • il progetto UNI1609701 (commissione Attività professionali non regolamentate) definisce i requisiti relativi all’attività professionale del Tecnico Veterinario. Tali requisiti saranno specificati, a partire dai compiti e attività e dall’identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenza e abilità, anche al fine di identificare chiaramente il livello di autonomia e responsabilità, in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Tali requisiti saranno inoltre espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti, per quanto possibile, i relativi processi di valutazione della conformità. Sostituirà la UNI/PdR 45:2018 diventando norma.

UNI inchiesta pubblica su Magazine Qualità

Si ricorda che fino al 26 luglio prossimo potrete inviare i vostri commenti ai progetti tramite la nostra banca dati online e segnalare eventualmente il vostro interesse a partecipare ai futuri lavori di normazione, ove questo sia possibile (vedi box sotto).

Il vostro parere è importante!

FOCUS: cos’è l’inchiesta pubblica preliminare – L’esigenza di trasparenza del processo di normazione tecnica volontaria si evidenzia in un passaggio fondamentale: l’inchiesta pubblica preliminare. Infatti, solo vagliando preventivamente le concrete esigenze del mercato è possibile avviare in maniera utile ed efficace i lavori di normazione; perché lo sviluppo di una norma deve aver luogo solo di fronte a un reale beneficio e individuando tutti i soggetti significativi degli interessi in gioco, in modo che ci sia una “rappresentanza adeguata”. La banca dati dell’inchiesta pubblica preliminare dei progetti di norma UNI fornisce i riferimenti generali del progetto (titolo, scopo/sommario, giustificazioni, benefici attesi) così da informare tempestivamente il pubblico circa l’intenzione di avviare lavori di normazione in determinati settori o su specifici temi. La banca dati contiene anche i riferimenti dei progetti la cui inchiesta è già scaduta: questo per fornire agli utenti un’informazione più completa sulle attività di normazione che UNI ha proposto o avviato nel corso del tempo. Questo servizio di informazione offre inoltre la possibilità, per i progetti di norma nazionale, di inviare commenti e di dichiarare il proprio interesse alla partecipazione ai lavori di normazione, mentre per i progetti di adozione di norme ISO e di rapporti o specifiche tecniche CEN (CEN/TR, CEN/TS) offre la possibilità di segnalare se i documenti già emanati da CEN o ISO, di cui si propone l’adozione, possono rispondere, da un punto di vista tecnico, alle esigenze nazionali.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo UNI 2021 su Magazine Qualità

2021-07-14T17:45:24+01:00Luglio 14th, 2021|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima