Macchine solo in sicurezza con le nuove UNI EN ISO 19085 parti 7 e 10

La lavorazione del legno è una tra le più antiche abilità dell’uomo e continua ad esserlo in cantiere per le grandi opere e in bottega per l’artigiano.

Ecco perché è necessario che vi sia un ampio parco normativo che sostiene il settore a tutto vantaggio della sicurezza dell’individuo.

A tal proposito sono state di recente recepite anche in lingua italiana dalla commissione Sicurezza due parti della EN ISO 19085 la 7 e la 10.

Vediamole qui di seguito.

Il primo documento – la parte 7 – fornisce i requisiti di sicurezza e le misure per macchine stazionarie e trasportabili per:

  • piallatrici a filo
  • piallatrici a spessore
  • piallatrici combinate a filo e a spessore

Le macchine sono progettate per tagliare legno massiccio e materiali con caratteristiche fisiche simili al legno.

Si applica anche alle piallatrici a filo e alle piallatrici combinate a superficie e a spessore dotate di un dispositivo di mortasatura facoltativo, i cui pericoli sono stati trattati.

Il documento non si applica a:

  1. macchine con più di un albero pialla
  2. macchine con unità per mortasatura azionata da un motore separato
  3. macchine in cui il l’albero pialla è regolabile per la regolazione della profondità del taglio in modalità di piallatura a spessore
  4. macchine in cui la conversione dalla modalità di piallatura a quella di spessore o viceversa si ottiene montando o smontando parti/unità
  5. macchine in cui la piallatura e lo spessore possono essere eseguiti contemporaneamente sulla stessa sezione del blocco fresa
  6. macchine destinate all’utilizzo in atmosfera potenzialmente esplosiva
  7. macchine fabbricate prima della data di pubblicazione come norma internazionale
  8. macchine trasportabili con una larghezza di piallatura massima ≤330 mm

Il secondo documento – la parte 10 – fornisce i requisiti di sicurezza e le misure per le seghe da cantiere spostabili, progettate per tagliare il legno e i materiali con caratteristiche fisiche simili al legno. Tratta tutti i pericoli significativi, le situazioni e gli eventi pericolosi relativi alle macchine, quando utilizzate, regolate e mantenute come previsto e nelle condizioni previste dal fabbricante, compreso l’utilizzo improprio ragionevolmente prevedibile. La macchina può anche essere provvista di un dispositivo per il sollevamento e l’abbassamento manuale della lama attraverso la tavola, i cui pericoli sono trattati.

Il documento non si applica a quanto segue:

  1. macchine con un diametro della lama massimo minore di 350 mm o maggiore di 500 mm
  2. macchine per la lavorazione del legno portatili inclusi tutti gli adattamenti che permettono il loro utilizzo in modo differente, cioè montaggio su banco
  3. macchine con un dispositivo di inclinazione della lama per il taglio angolare, macchine con più di una velocità di rotazione della lama e macchine dotate di una tavola scorrevole

La serie di norme ISO 19085 quindi fornisce i requisiti tecnici di sicurezza per la progettazione e la costruzione di macchine per la lavorazione del legno. Interessa i progettisti, i fabbricanti, i fornitori e gli importatori delle macchine descritte. Include inoltre un elenco di voci informative che il fabbricante necessita di fornire all’utilizzatore.

Informazioni per l’acquisto

UNI EN ISO 19085-7:2019 Macchine per la lavorazione del legno – Sicurezza – Parte 7: Piallatrici a filo, piallatrici a spessore, piallatrici combinate a filo e a spessore

Euro 55,00 + iva (in lingua inglese) – Euro 72,00 + iva (in lingua italiana)

UNI EN ISO 19085-10:2019 “Macchine per la lavorazione del legno – Sicurezza – Parte 10: Seghe da cantiere”

Euro 55,00 + iva (in lingua inglese) – Euro 72,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Divisione Vendite

Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì) –Email: vendite@uni.com

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

UNI su Magazine Qualità

2020-10-07T10:10:41+01:00Ottobre 7th, 2020|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima