Gestione della proprietà intellettuale: una guida per strumenti e metodi

copyright su magazine qualitàOgni organizzazione coinvolta in iniziative per l’innovazione affronta il tema della proprietà intellettuale in diverse forme, poiché la proprietà intellettuale è intrinsecamente correlata all’innovazione.

La proprietà intellettuale – IP lntellectual Property – si riferisce a creazioni dell’intelletto umano uniche e in grado di fornire valore aggiunto, quali frutto dell’ingegno, creatività e inventiva.

Permette, inoltre, la concessione di diritti di proprietà in riferimento a nuova conoscenza ed espressioni creative. Per esempio, la IP riguarda prodotti o processi scientifici o tecnologici, software, dati, know-how, lavori letterari o artistici, progetti, simboli e nomi.

La IP sta diventando sempre più importante su scala globale nella contemporanea economia basata sulla conoscenza (knowledge-based economy). Non è importante solo per le organizzazioni di grandi dimensioni, ma anche per quelle più piccole, in quanto permette a tutti i tipi di organizzazione di ottenere i benefici derivanti dall’innovazione. È altresì rilevante una consapevolezza della IP di terze parti, al fine di assicurare che le organizzazioni possano far leva sui risultati dei loro sforzi per l’innovazione.

Un’organizzazione può trarre benefici dalla IP al fine di conseguire i propri obiettivi di business e di attuare iniziative per l’innovazione per un’ampia gamma di finalità, tra le quali:

  • il posizionamento strategico
  • la ricerca di percorsi di innovazione
  • la protezione dei risultati dell’innovazione
  • attrarre e proteggere gli investimenti
  • accrescere il vantaggio competitivo
  • stabilire un chiaro diritto di proprietà su IP ed IPR
  • definire la libertà da vincoli
  • creare valore derivante dall’innovazione;
  • consentire la collaborazione

La gestione della IP può generare un valore collettivo attraverso approcci collaborativi nonché rappresentare un motore per fonti di entrate aggiuntive. Una efficace gestione dell’innovazione dovrebbe comprendere l’attuazione di una strategia per la IP che sia allineata alla strategia di business complessiva.  La profondità e l’ampiezza di una strategia per la IP dovrebbero essere adattabili rispetto ai cambiamenti nel contesto dell’organizzazione nel tempo.

In questa tematica ben si inserisce il recente lavoro della commissione Gestione per la qualità e metodi statistici che si è occupata dell’adozione anche in lingua italiana della ISO 56005.

Questo documento, parte della serie ISO 56000, propone delle linee guida per supportare il ruolo della proprietà intellettuale (IP – Intellectual Property) nell’ambito della gestione dell’innovazione.

Ha lo scopo di affrontare le seguenti questioni riguardanti la gestione della IP ai livelli strategico e operativo:

  1. creazione di una strategia per la IP per supportare l’innovazione in un’organizzazione
  2. istituzione di una gestione sistematica della IP nell’ambito dei processi di innovazione
  3. applicazione di strumenti e metodi di IP coerenti, a supporto di una gestione efficiente della IP

La norma può essere utilizzata per qualsiasi tipo di attività e di iniziative per l’innovazione

Vista l’attualità e la crescente importanza del tema UNITRAIN propone uno specifico approfondimento sulla UNI ISO 56005; guarda qui e scopri tutte le info della proposta formativa!

Informazioni per l’acquisto

UNI ISO 56005:2021 “Gestione dell’innovazione – Strumenti e metodi per la gestione della proprietà intellettuale – Guida”

Euro 55,00 + iva (in lingua inglese) – Euro 72,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi.

L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Clienti e Soci

Tel. 02 700 24 200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì) – Email: vendite@uni.com

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

2021-09-13T11:57:26+01:00Settembre 13th, 2021|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima