Conclusa a Palermo l’Assemblea generale del CEN e del CENELEC

Si sono tenuti dal 23 al 25 novembre per la prima volta in Italia (a Palermo) il consiglio di amministrazione e l’assemblea generale di CEN e CENELEC (rispettivamente l’organismo di normazione europeo e quello specifico per il settore elettrico), ospitati da UNI e CEI (gli enti di normazione nazionale che rappresentano l’Italia nei due organismi citati).

Tutte le riunioni si sono tenute, per la prima volta, in forma ibrida, con circa 50 persone in presenza, in rappresentanza di più della metà dei membri, e il resto collegato da remoto.

Tra le decisioni di maggiore rilevanza del consiglio di amministrazione:

  • la conferma del Direttore Generale UNI – Ruggero Lensi – fino alla fine del 2023 alla guida del comitato che ha il compito di coordinare le politiche sull’implementazione IT e la trasformazione digitale nella normazione europea “Digital Information Technology Strategic Advisory Group” DITSAG. Fino al 31 dicembre 2021 Lensi è Vice President Technical e presidente del “Technical Board” CEN/BT, l’organo responsabile di tutte le decisioni riguardanti l’organizzazione, le procedure, la pianificazione e il coordinamento delle attività di normazione europee, il controllo dell’avanzamento dei lavori dei comitati tecnici e dei gruppi di lavoro.

L’assemblea generale ha deciso:

  • l’approvazione della nuova forma di associazione del BSI (British Standard Institute) a seguito della Brexit. Sarà membro a pieno titolo con possibilità di partecipare alle attività e ai processi di normazione (con tutta l’esperienza e capacità di un Paese leader nella normazione), ma i suoi rappresentanti non potranno diventare Presidente o Vice Presidente per 5 anni
  • l’approvazione del piano di implementazione della “CEN-CENELEC Strategy 2030”, che punta in particolare all’accelerazione e miglioramento del sistema di citazione delle norme armonizzate nella GUCE (Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, n.d.r.), alla valutazione più efficace dei bisogni degli utilizzatori di norme, al potenziamento della presenza e del ruolo della normazione europea a livello internazionale

Infine, dal prossimo 1 gennaio il CEN sarà guidato per il triennio 2022-2024 da un italiano: Stefano Calzolari, che nel 2021 ha lavorato in affiancamento all’attuale presidente come president elect.

Calzolari è un ingegnere civile con significativa esperienza nella normazione: sia a livello puramente tecnico (dal 1999 al 2012 nei comitati europei CEN/TC 53 “Temporary works equipment” e CEN/TC 344 “Steel static storage systems” di cui è anche stato Presidente), sia di governance (dal 2017 al 2020 è stato Vicepresidente UNI).

Il primo incarico – insieme al Presidente CENELEC Wolfgang Niezdella – sarà quello di semplificare la governance, revisionare i processi e le strutture delle due organizzazioni in un’ottica di efficientamento.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo UNI 2021 su Magazine Qualità

2021-11-26T18:05:35+01:00Novembre 26th, 2021|Eventi|
Torna in cima