Cinque progetti entrano in inchiesta pubblica preliminare fino al 29 Marzo

Sono cinque i progetti di norma sottoposti all’inchiesta pubblica preliminare fino al 29 marzo prossimo. Per tali progetti si intende vagliare l’interesse del mercato prima che vengano avviati i relativi lavori di normazione.

Questi i temi al centro dei lavori delle commissioni tecniche.

  • Il progetto  UNI1609376 della commissione Trasporti interni specificherà le prove per verificare la stabilità dei carrelli elevatori a presa frontale e laterale con e senza posto di guida elevabile come definito nella UNI ISO 5053 (Adotta la nuova edizione ISO 22915-22:2014).
  • Il progetto UNI1609375 della commissione Gomma nasce dall’esigenza di uniformare a livello nazionale i metodi per determinare le caratteristiche all’invecchiamento della gomma, mediante misurazione del rilassamento della forza in trazione, adottando quelli internazionali stabiliti dalla norma ISO. (Adotta la norma ISO 6914:2021).

Due i progetti della commissione Sicurezza:

  • Il primo progetto (UNI1608716) tratterà l’adozione e l’efficace attuazione dei Modelli di Organizzazione e Gestione della salute e sicurezza sul lavoro (MOG-SSL). Sarà la Parte 1 della futura norma che si occuperà delle modalità di asseverazione nel settore dei servizi ambientali e territoriali delle aziende mono e multi-utility. Il progetto nasce dalla necessità di una norma UNI di settore elaborata tenendo conto del documento UNI/TR 11709 e della sperimentazione effettuata secondo la UNI/PdR 22:2016. (Sostituisce la UNI/PdR 22:2016).
  • Il secondo progetto (UNI1608717) tratterà anch’esso l’adozione e l’efficace attuazione dei Modelli di Organizzazione e Gestione della salute e sicurezza sul lavoro (MOG-SSL). Sarà la Parte 2 della futura norma che si occuperà dei requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità delle figure professionali tecniche coinvolte nel processo di asseverazione nel settore dei servizi ambientali e territoriali delle aziende mono e multi-utility. (Anche in questo caso il documento è destinato a sostituire la UNI/PdR 22:2016).
  • Infine il progetto UNI1609292 della commissione Responsabilità sociale delle organizzazioni costituisce la trasformazione in norma della UNI/PdR 18:2016 – Responsabilità sociale delle organizzazioni – Indirizzi applicativi alla UNI EN ISO 26000. Nasce dalla volontà di cogliere l’opportunità insita nella UNI ISO 26000 e nella UNI/PdR 18:2016, di un aggiornamento della prassi di riferimento stessa rispetto all’attuale contesto italiano, possibile attraverso un processo di adattabilità e di maggiore fruibilità che permetta di aggiornare il testo originale della UNI/PdR integrandolo laddove opportuno.

UNI inchiesta pubblica su Magazine Qualità

Ricordiamo che fino al 29 marzo prossimo potrete inviare i vostri commenti ai progetti tramite la nostra banca dati online e segnalare eventualmente il vostro interesse a partecipare ai futuri lavori di normazione, ove questo sia possibile (vedi box sotto). Il vostro parere è importante!
FOCUS: cos’è l’inchiesta pubblica preliminare – L’esigenza di trasparenza del processo di normazione tecnica volontaria si evidenzia in un passaggio fondamentale: l’inchiesta pubblica preliminare. Infatti, solo vagliando preventivamente le concrete esigenze del mercato è possibile avviare in maniera utile ed efficace i lavori di normazione; perché lo sviluppo di una norma deve aver luogo solo di fronte a un reale beneficio e individuando tutti i soggetti significativi degli interessi in gioco, in modo che ci sia una “rappresentanza adeguata”. La banca dati dell’inchiesta pubblica preliminare dei progetti di norma UNI fornisce i riferimenti generali del progetto (titolo, scopo/sommario, giustificazioni, benefici attesi) così da informare tempestivamente il pubblico circa l’intenzione di avviare lavori di normazione in determinati settori o su specifici temi. La banca dati contiene anche i riferimenti dei progetti la cui inchiesta è già scaduta: questo per fornire agli utenti un’informazione più completa sulle attività di normazione che UNI ha proposto o avviato nel corso del tempo. Questo servizio di informazione offre inoltre la possibilità, per i progetti di norma nazionale, di inviare commenti e di dichiarare il proprio interesse alla partecipazione ai lavori di normazione, mentre per i progetti di adozione di norme ISO e di rapporti o specifiche tecniche CEN (CEN/TR, CEN/TS) offre la possibilità di segnalare se i documenti già emanati da CEN o ISO, di cui si propone l’adozione, possono rispondere, da un punto di vista tecnico, alle esigenze nazionali.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo UNI 2021 su Magazine Qualità

2021-03-17T17:55:53+01:00Marzo 17th, 2021|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima