8 progetti di norma UNI sono sottoposti ad inchiesta pubblica preliminare fino al 4 Dicembre 2020

Si informa che sino al 4 dicembre 2020 sono sottoposti all’inchiesta pubblica preliminare 8 progetti di norma per i quali si intende vagliare l’interesse del mercato prima che vengano avviati i relativi lavori di normazione.

Eccoli in breve

  • L’Ente federato CUNA propone l’adozione di 4 norme internazionali che riguardano l’identificazione in radio frequenza (RFID) dei pneumatici e la loro conformità. I progetti UNI1608915, UNI1608916, UNI1608917 e UNI1608918 (che adottano rispettivamente ISO 20909:2019, ISO 20910:2019, ISO 20911:2020 e ISO 20912:2020) sono di interesse del mercato nazionale: la necessità sentita è quella infatti di mettere a disposizione dei costruttori di pneumatici sul territorio nazionale documenti allineati al catalogo ISO.
  • La Commissione “Luce e illuminazione” propone 2 progetti destinati alla pubblicazione come specifiche tecniche UNI/TS. UNI1608854 fornisce le prescrizioni relative all’esecuzione, l’esercizio e la verifica degli impianti di illuminazione artificiale negli ambienti interni residenziali domestici (esclusi ambienti e zone per cui esistono specifiche normative).
    UNI1608855 fornisce invece i criteri che permettono di simmetrizzare le fotometrie e indica i metodi per eseguire l’operazione.
  • La Commissione “Sicurezza della società e del cittadino” propone delle linee guida per la gestione del rischio legale. Il progetto UNI1608700 (che adotta ISO 31022:2020) è utile nella gestione delle sfide specifiche di rischio legale affrontate dalle organizzazioni, come documento complementare alla UNI ISO 31000. L’applicazione di queste linee guida può essere personalizzata per qualsiasi organizzazione e il suo contesto.
  • Infine, il progetto UNI1608701 proposto dalla Commissione “Trasmissioni oleoidrauliche e pneumatiche” specifica le procedure per rimuovere mediante flussaggio la contaminazione solida dalle linee e dai componenti dei sistemi oleoidraulici. Adotta ISO 23309:2020 e sostituisce UNI ISO 23309:2017.

Chi fosse interessato a saperne di più può trovare ulteriori informazioni sul sito UNI, Cliccando Qui!

Si ricorda che fino al 4 dicembre 2020 potrete inviare i vostri commenti ai progetti tramite la nostra banca dati online e segnalare eventualmente il vostro interesse a partecipare ai futuri lavori di normazione, ove questo sia possibile (vedi box sotto).

FOCUS: cos’è l’inchiesta pubblica preliminare – L’esigenza di trasparenza del processo di normazione tecnica volontaria si evidenzia in un passaggio fondamentale: l’inchiesta pubblica preliminare. Infatti, solo vagliando preventivamente le concrete esigenze del mercato è possibile avviare in maniera utile ed efficace i lavori di normazione; perché lo sviluppo di una norma deve aver luogo solo di fronte a un reale beneficio e individuando tutti i soggetti significativi degli interessi in gioco, in modo che ci sia una “rappresentanza adeguata”. La banca dati dell’inchiesta pubblica preliminare dei progetti di norma UNI fornisce i riferimenti generali del progetto (titolo, scopo/sommario, giustificazioni, benefici attesi) così da informare tempestivamente il pubblico circa l’intenzione di avviare lavori di normazione in determinati settori o su specifici temi. La banca dati contiene anche i riferimenti dei progetti la cui inchiesta è già scaduta: questo per fornire agli utenti un’informazione più completa sulle attività di normazione che UNI ha proposto o avviato nel corso del tempo. Questo servizio di informazione offre inoltre la possibilità, per i progetti di norma nazionale, di inviare commenti e di dichiarare il proprio interesse alla partecipazione ai lavori di normazione, mentre per i progetti di adozione di norme ISO e di rapporti o specifiche tecniche CEN (CEN/TR, CEN/TS) offre la possibilità di segnalare se i documenti già emanati da CEN o ISO, di cui si propone l’adozione, possono rispondere, da un punto di vista tecnico, alle esigenze nazionali.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

UNI su Magazine Qualità

2020-11-24T10:14:20+01:00Novembre 24th, 2020|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima