Terna confermata ai vertici della sostenibilità mondiale

Terna su Magazine QualitàIl gestore della rete elettrica nazionale è stato incluso per il tredicesimo anno consecutivo nel Dow Jones Sustainability World Index e nel più restrittivo Dow Jones Sustainability Europe Index di S&P Global.

Terna è una delle sole sette utility elettriche quotate al mondo presenti nel prestigioso indice finanziario che seleziona l’eccellenza nel campo della sostenibilità.

La società guidata da Stefano Donnarumma è stata valutata con un punteggio totale di 89 secondo criteri economici, ambientali e sociali impiegati per monitorare oltre 5.000 aziende presenti nelle Borse internazionali.

Questo primato riconosce ancora una volta il ruolo di Terna quale regista e abilitatore della transizione energetica per una rete sempre più sostenibile, sicura e resiliente, e testimonia le eccellenti performance registrate dalla società nei settori Ambiente, Sociale e Governance (ESG).

Il 95% dei circa 9 miliardi di euro di investimenti previsti da Terna nel Piano Industriale 2021-2025 “Driving Energy” è per sua natura sostenibile, in base ai criteri della Tassonomia Europea.

Tali investimenti sono finalizzati all’integrazione delle fonti rinnovabili non programmabili e all’incremento della sicurezza e della resilienza del sistema elettrico.

La valutazione annuale di S&P Global, che analizza le performance di sostenibilità delle imprese internazionali a maggiore capitalizzazione, si basa su severi criteri economici, ambientali e sociali e su una review delle principali controversie.

Le aree analizzate comprendono: gestione dei rischi, corporate governance, impatti ambientali, rapporto con la comunità, gestione delle risorse umane, sicurezza sul lavoro, stakeholder engagement, rispetto dei diritti umani e controllo della catena di  fornitura.

Oltre alla presenza nel Dow Jones Sustainability Index, Terna è inclusa nei principali indici internazionali di sostenibilità, tra i quali Bloomberg Gender Equality Index, Euronext (World, Europe e Eurozone), FTSE4Good (Global e Europe), STOXX® ESG (Global, Environmental, Social e Governance), STOXX® Low Carbon, ECPI, ESI (Ethibel Sustainability Index), MSCI, United Nations Global Compact (“GC100”) e MIB 40 ESG.

2021-11-13T17:27:58+01:00Novembre 13th, 2021|Sostenibilità|
Torna in cima