Rinnovo del secondo livello della certificazione Airport Carbon Accreditation per Aeroporto di Milano-Bergamo

Il Gruppo Sscbo, società di gestione dell’Aeroporto di Milano-Bergamo, ha ottenuto il rinnovo del secondo livello della certificazione Airport Carbon Accreditation, rilasciata da Aci Europe (Consiglio Internazionale degli Aeroporti Europei).

La conferma dell’accreditamento fa seguito ad un percorso di verifica attento ed articolato, suddiviso in due step di controllo (certificatore esterno on-site e dalla stessa ACI Europe off-site) e riconosce al gestore aeroportuale di aver operato in linea con gli obiettivi prefissati, elaborando e applicando il Piano di Azione Energetico che ha permesso di conseguire una tangibile riduzione delle risorse utilizzate, ovvero della CO2 equivalente prodotta.

Direttamente ispirata alla certificazione di qualità ISO 14000, lo Schema Airport Carbon Accreditation (ACA) è dedicato esclusivamente alle infrastrutture aeroportuali e prende in esame le relative attività operative che contribuiscono maggiormente alle emissioni di CO2.

Lo Schema ACA garantisce un’oggettiva misurabilità dei risultati, costituendo un riferimento preciso e un importante strumento per una efficace gestione delle emissioni di CO2.

L’accreditamento rilasciato da ACI Europe consente inoltre all’Aeroporto di Milano-Bergamo di avere lo specifico brand con cui si identificano gli scali che hanno dimostrato il proprio impegno in modo concreto sul tema e che oggi viene attribuito a un network di aeroporti selezionati su scala mondiale.

Nell’ottica di un costante e continuo miglioramento, il Gruppo Sacbo mirerà il prossimo anno ad accreditarsi al terzo livello di certificazione Aca.

2019-08-05T14:40:24+01:00News|