Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Perché è importante prevenire le allergie con un’ottima qualità dell’aria in casa

Le allergie respiratorie hanno sempre fatto parte della vita degli esseri umani, ma negli ultimi decenni queste sembrano essere aumentate spropositatamente, complice la cattiva qualità dell’aria che respiriamo sia all’esterno ma soprattutto dentro casa.

Mitsubishi su Magazine Qualità

Secondo il Journal of Allergy and Clinical Immunology, tra il 25 ed il 35% degli italiani soffre di rinite allergica, mentre una percentuale compresa tra il 5 ed il 15% è affetta da asma, sintomo spesso comune.

Questo fenomeno non solo causa disagio fisico con starnuti, tosse e prurito, ma può anche predisporre ad altre malattie respiratorie. Inoltre, le reazioni allergiche possono compromettere la qualità del sonno e influenzare negativamente la salute generale.

È quindi essenziale adottare misure preventive per contrastare gli effetti di questo fastidioso disturbo, con particolare attenzione alla qualità dell’aria in casa.

Mantenere gli ambienti puliti, ridurre l’esposizione agli allergeni e considerare sistemi di ventilazione controllata degli interni possono di fatto contribuire significativamente a ridurre questo rischio e migliorare la salute complessiva.

Quali sono le allergie più comuni in casa

Le allergie sono manifestazioni eccessive del sistema immunitario, che individua come minacciosa una sostanza che in realtà non lo è. Tra le più comuni, quelle respiratorie occupano un posto di rilievo, con allergeni presenti principalmente nell’aria domestica.

I principali colpevoli di queste reazioni sono i pollini, particolarmente abbondanti durante la primavera e l’estate, le spore di muffa, gli acari della polvere e i peli degli animali domestici.

Per prevenirle, è fondamentale adottare una serie di accorgimenti: ad esempio controllare e mantenere l’umidità dell’aria intorno al 50% può ridurre la proliferazione di muffe e acari, mentre pulire regolarmente pavimenti, tende e tappeti è utile per rimuovere peli, polvere e altri allergeni.

Cambiare la biancheria da letto settimanalmente e creare zone libere da animali domestici si rivela certamente d’aiuto. Per chi soffre di asma, è inoltre importante evitare l’esposizione a sostanze irritanti come il diossido di azoto presente nei gas dei fornelli, garantendo una buona ventilazione durante la cottura dei cibi.

Infine, l’installazione di un sistema di ventilazione meccanica controllata è una soluzione efficiente e ideale, non solo perché permette di mantenere le temperature interne ideali ma anche perché in grado di purificare l’aria ed eliminare gli allergeni.

Come migliorare la qualità dell’aria in casa

Da ciò che si evince, migliorare la qualità dell’aria in casa è essenziale per garantire un ambiente salubre e confortevole per tutti gli occupanti. Conoscere i contaminanti presenti nell’aria e controllarne la quantità può ridurre significativamente i rischi per la salute e migliorare il benessere generale.

Data la crescente tendenza a trascorrere la maggior parte del tempo in ambienti chiusi, è fondamentale prestare attenzione a questo aspetto: l’aria all’interno degli edifici può essere fino a 5 volte più inquinata rispetto a quella all’aperto, con conseguenti complicazioni per la salute.

Prestare attenzione a questo aspetto comporta numerosi benefici, tra cui una minore incidenza di patologie allergiche e asma, oltre a un miglioramento dell’ossigenazione del corpo.

I sistemi di ventilazione meccanica controllata sono la risposta a questa necessità: tali strumenti permettono una ventilazione continua, temperature controllate e livelli di umidità adeguati.

Ciò significa creare un ambiente che sia sfavorevole per la proliferazione di muffe, batteri e acari, oltre che rendere i luoghi confortevoli per l’essere umano.

Tali sistemi hanno, infine, soluzioni per la filtrazione attiva: tecnologie progettate per trattenere e abbattere una vasta gamma di inquinanti indoor, tra cui virus, batteri, muffe, allergeni e particelle sospese in aria, garantendo un’aria più pulita e sicura per respirare.

2024-05-16T14:35:15+01:00Maggio 16th, 2024|News|
Torna in cima