Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

OIC Group ottiene la certificazione ISO 20121 per la sostenibilità degli eventi

OIC group su magazine qualitàOIC Group ha conseguito la certificazione ISO 20121, lo standard di gestione per l’organizzazione sostenibile di eventi. Una scelta, quella del PCO internazionale specializzato nel settore healthcare, che fa parte di una più ampia strategia verso i temi di CSR (Corporate Social Responsibility).

“Il nostro cammino verso l’ISO 20121 è una concreta testimonianza del nostro impegno. Abbiamo implementato azioni specifiche per ridurre gli impatti ambientali e ottimizzare le ricadute positive sul territorio, coinvolgendo tutte le parti interessate nella progettazione e gestione degli eventi. È un passo significativo nella direzione di un settore sempre più sostenibile e responsabile” spiega Simona Giuliani, HR Director di OIC Group.

OIC Group ha adottato un piano di azioni specifico per il suo sviluppo sostenibile, allineato agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e ai valori fondamentali dello standard ISO 20121. Questo impegno si traduce in un cambiamento radicale negli obiettivi aziendali, come dimostrato, ad esempio, dalla recente decisione strategica di cambiare sede, concepita con l’obiettivo chiaro di ridurre drasticamente gli sprechi e l’impatto ambientale.

Da ambienti ottimizzati e collaborativi a un’organizzazione del lavoro più flessibile, OIC Group si propone come esempio non solo in termini di successo commerciale, ma anche come pioniere nel campo della responsabilità ambientale e sociale, sia internamente che esternamente.

Inoltre, l’azienda ha attivato una partnership con Up2You, la B Corp greentech che accompagna le aziende in percorsi personalizzati di calcolo e riduzione delle emissioni, per condurre un’analisi approfondita della propria “carbon footprint”. I risultati, basati sugli standard definiti dal GHG Protocol, rivelano che nella vecchia sede nel 2022, l’azienda emetteva ben 188 tonnellate di CO2 attraverso il consumo elettrico, i gas refrigeranti e il riscaldamento.

Nel gennaio 2023, OIC Group ha adottato una visione a lungo termine, sviluppando un piano di offsetting delle emissioni di CO2. Questo piano, parte integrante della strategia di sostenibilità, ha coinvolto sia la riduzione degli sprechi e la promozione della mobilità green all’interno dell’organizzazione, sia la compensazione delle emissioni non riducibili finanziando progetti certificati di tutela ambientale e sociale a livello internazionale (Verra Registry e Gold Standard Registry). Un’iniziativa che ha trasformato ufficialmente OIC Group in una “Carbon Neutral Company,” posizionandosi tra l’esiguo 1% delle aziende italiane che hanno raggiunto l’obiettivo di carbon neutrality nella lotta al cambiamento climatico.

“Ottenere la certificazione ISO 20121 significa dare prova di un impegno concreto verso la sostenibilità ambientale e sociale. Allo stesso tempo, il raggiungimento della carbon neutrality rappresenta un pilastro fondamentale della nostra visione di sostenibilità integrata. Vogliamo essere un esempio di eccellenza in questo ambito, contribuendo attivamente alla costruzione di un settore capace di generare un impatto positivo sempre più tangibile.” ha sottolineato Nicola Testai, CEO di OIC Group.

2024-02-19T11:10:47+01:00Febbraio 19th, 2024|News|
Torna in cima