Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Missione Idrogeno: il progetto Porto di Amsterdam

Da tempo il porto di Amsterdam possiede un’infrastruttura di stoccaggio e distribuzione di energia di alto livello. Nell’ottica di una decarbonizzazione sempre più necessaria, questa grande infrastruttura di importanza nazionale e internazionale, ha colto l’opportunità di accelerare la transizione verso l’utilizzo di energia rinnovabile. Kiwa è stata incaricata di analizzare questo studio da un punto di vista tecnico, legale e finanziario per implementare, da una parte il trasporto tra Amsterdam e Ijmuiden e dall’altra una rete locale di distribuzione di idrogeno all’interno dell’area portuale.

Kiwa per il porto di Amsterdam

Nello specifico, Kiwa è stata incaricata di condurre uno studio che costituirà la base per il lancio di un’infrastruttura a idrogeno. Lo studio comprende prospettive tecniche, legali e finanziarie della costruzione dell’infrastruttura del gas per collegare Ijmuiden e Amsterdam e la creazione di una rete all’interno dell’area portuale di Amsterdam per la distribuzione dell’idrogeno. Collegare produttori e acquirenti all’interno del porto attraverso un’infrastruttura di idrogeno è in grado di facilitare la transizione dai combustibili fossili all’idrogeno. Questa iniziativa potrebbe potenzialmente raggiungere una riduzione annuale di CO2 di 396 chilotonnellate.

All’interno dell’area portuale sono già presenti operatori con un fabbisogno potenziale di idrogeno di 66k t/anno, che attualmente utilizzano il gas naturale per produrre vapore utilizzando turbine e caldaie. L’implementazione di questo progetto e Il passaggio di questi utenti all’idrogeno, permetterebbe didecarbonizzare significativamente la produzione di vapore.

Come verrà prodotto l’idrogeno?

Grazie alla costruzione di un elettrolizzatore da 100 megawatt, Tata Steel (Ijmuiden) produrrà 15 kt/anno, oltre alla produzione locale di idrogeno nella centrale di Hemweg. Oltre a questo progetto, è sotto esame la fattibilità di sviluppare una dorsale nazionale di idrogeno con la possibilità di connettersi a questa rete, assicurando la fornitura di idrogeno in caso di aumento della domanda.

Scopri di più, Clicca Qui

Comunicazione a cura di Kiwa Italia

2021-12-07T13:36:19+01:00Dicembre 7th, 2021|Sostenibilità|
Torna in cima