ISO 37001 alla Società Cooperativa San Giovanni di Dio con Certiquality

Cooperativa San Giovanni di Dio su Magazine QualitàLa Società Cooperativa San Giovanni di Dio è lieta di comunicare il conseguimento della  Certificazione UNI ISO 37001:2016 inerente i servizi socio-assistenziali e socio-sanitari, infermieristici e riabilitativi, in regime domiciliare; i servizi socio-assistenziali in regime residenziale; i servizi di assistenza socio-educativa a favore di adulti diversamente abili ed in condizione di disagio sociale presso centri sociali e i servizi di integrazione scolastica specialistica per minori diversamente abili.

La norma ISO 37001 si pone l’obiettivo di aiutare le organizzazioni ad adottare e attuare un Sistema di Gestione anticorruzione, richiedendo la definizione di norme interne, procedure, esecuzione di attività di due diligence, proporzionate alla dimensione dell’azienda e alla complessità e rischiosità del contesto in cui opera.

Negli anni scorsi si è assistito a un cambiamento a livello politico/legislativo per quanto riguarda gli indirizzi per il contrasto alla corruzione. Gli strumenti legislativi (piani prevenzione della corruzione, obblighi di trasparenza, modelli organizzativi 231 per la prevenzione dei reti di corruzione) sono espressione di un diverso approccio che riconosce maggiore efficacia alla prevenzione piuttosto che alla repressione della corruzione. Questo approccio sollecita sempre più enti ed aziende a pianificare e predisporre misure adeguate di controllo e prevenzione dei rischi di corruzione. Inoltre i sistemi di gestione volontari (OHSAS 18001) sono sempre più riconosciuti come criteri validi ed efficaci per la prova del sistema di prevenzione aziendale esimente ai fini del D. lgs 231/2001).

A questi standard si è aggiunta dal 2016 la norma ISO 37001 sui sistemi di gestione anti corruzione, la quale, oltre ad essere pienamente integrabile con gli altri sistemi volontari (9001, etc.) è in grado di fornire lo strumento organizzativo e gestionale idoneo a coordinare ed ottimizzare le misure di prevenzione e controllo sui rischi di corruzione dell’organizzazione.

Grazie al conseguimento di questo ulteriore certificato, la Società Cooperativa San Giovanni di Dio implementa dunque il proprio ventaglio di certificazioni internazionali (si aggiunge al sistema di gestione per la qualità ISO 9001, il sistema di gestione della sicurezza e salute sul lavoro OHSAS 18001, il sistema di responsabilità sociale con la SA8000, il modello di organizzazione, gestione e controllo coerente con i dettami del D.Lgs. n. 231 e l’attribuzione del massimo punteggio del rating di legalità).

L’ottenimento di tale certificazione di conformità alla norma di settore è pertanto un ulteriore riconoscimento della serietà e professionalità con la quale la Cooperativa San Giovanni di Dio opera nel campo dei servizi socio-sanitari, educativi e socio assistenziali alla persona, portando verso l’eccellenza la rendicontazione e la comunicazione delle informazioni circa l’impegno dell’organizzazione nella lotta alla corruzione verso tutte le parti interessate.

Tale certificazione costituisce un mezzo di prova circa la rispondenza del sistema aziendale ai requisiti e ai criteri sulla legalità e sul controllo dei rischi corruzione previsti dal nuovo codice appalti (D.lgs 50/2016) e consente pertanto un migliore controllo sui rischi di corruzione (attiva e passiva) derivanti dalle attività dell’organizzazione, assicurando  l’efficacia e il miglioramento del sistema anticorruzione e delle misure che ne fanno parte (Piani Anticorruzione ai sensi della Legge 190/2012; MOG ai sensi del D.lgs 231/2001).

Soddisfazione per il raggiungimento di questo obiettivo viene espressa dal Presidente della Coop. San Giovanni di Dio Dott. Raffaele Pio de Nittis: “La qualità è un requisito che viene richiesto con sempre maggiore consapevolezza da parte degli stakeholders (gli utenti, loro famiglie, gli enti pubblici, il territorio di appartenenza, ecc.), e a questa richiesta di qualità si affianca la ricerca di ottimizzare le misure di prevenzione e controllo sui rischi di corruzione – ha affermato.

“La qualità per aumentare deve fare i conti anche con la eliminazione di inefficienze, e queste esigenze sono soddisfacibili solo con un adeguato e funzionante sistema di gestione che implementi standard di processo per il raggiungimento degli obiettivi come quelli afferenti alla norma UNI 37001:2016 e alla relativa certificazione. Siamo orgogliosi di aver portato a compimento con successo questo importante percorso di certificazione per il nostro sistema di gestione anticorruzione – conclude il Presidente Dott. Raffaele Pio de Nittis, – confermando così il nostro impegno ed attenzione verso temi che riteniamo fondamentali ed ineludibili per la crescita della Cooperativa, come la diffusione, la condivisione e l’integrazione dei sistemi anticorruzione nei processi dell’organizzazione aziendale”.

Print Friendly, PDF & Email
2019-10-30T18:19:17+01:00News|