ISO 14001:2015 FerreroLegno con TÜV Italia

FerreroLegno su Magazine QualitàIl sistema di gestione di FerreroLegno è risultato conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 14001:2015,  che fornisce un quadro sistematico per l’integrazione delle pratiche a protezione dell’ambiente, prevenendo l’inquinamento, riducendo l’entità dei rifiuti, il consumo di energia e dei materiali.

A certificare UNI EN ISO 14001:2015 il sistema di gestione ambientale di FerreroLegno è  stata TÜV Italia S.r.l., filiale italiana del gruppo TÜV SÜD, attivo nel nostro Paese nelle certificazioni di sistema qualità, ambiente, sicurezza e dell’energia, oltre a quelle di prodotto.

Un nuovo traguardo in termini di impegno per la tutela dell’ambiente raggiunto da FerreroLegno che la UNI EN ISO 14001:2015 certifica rendendo oggettiva un’attenzione alla sostenibilità che parte dalla scelta dei materiali e delle finiture fino ad arrivare a processi di produzione virtuosi e anche  il grande rispetto per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

L’ottenimento di questa certificazione attribuisce qualità al sistema di gestione ambientale di FerreroLegno dimostrando in maniera fattiva il lavoro realizzato nella quotidianità per migliorare le performance ambientali.

La norma infatti ha lo scopo di aiutare prima e certificare poi un’azienda a raggiungere gli esiti attesi dal proprio sistema di gestione ambientale. Esiti che coerentemente con la propria politica ambientale comprendono il raggiungimento delle prestazioni e degli obiettivi ambientali.

Prestazioni ed obiettivi che insieme alla volontà di innovazione continuano ad essere uno dei capisaldi dell’azienda piemontese, che unisce alla ricerca di prodotti che esprimono la materia in modo fedele, l’adozione di procedure che rispettano l’ambiente.

“Questa è oggi più che mai un’esigenza strategica per l’industria italiana, una delle chiavi di valorizzazione del Made in Italy nel mondo e testimonia ancora una volta la forza e l’etica che contraddistinguono da quasi settant’anni il nostro brand” viene sottolineato nel comunicato.

Print Friendly, PDF & Email
2019-04-03T13:51:34+01:00News|