CRAI: apre a Segrate la prima piattaforma centralizzata dell’ortofrutta

CRAICrai, realtà di spicco nel settore della distribuzione attiva in Italia da più di quarant’anni, ha inaugurato il 20 aprile scorso la nuova piattaforma ortofrutta centralizzata di Segrate (MI).

Si tratta di un polo di gestione che, con un’area di 2.000 mq, che in questa prima fase servirà circa 1.000 punti vendita e permetterà ai soci Crai aderenti di acquistare le referenze del reparto fresco in un unico polo centralizzato che affianca i 14 poli esistenti per il rifornimento dell’ortofrutta.

Previsti 8.000 colli movimentati al giorno e oltre 400 referenze tra frutta e verdura, legumi e frutta secca. Il tutto è reso possibile grazie a celle coibentate a diverse temperature e a un’organizzazione ben articolata ma snella, formata da un buyer senior, un buyer junior e un assistente buyer, oltre a un addetto al controllo qualità. La logistica è stata invece affidata ad un vettore esterno.

“Le funzioni della nuova piattaforma – spiega Carmelo Carriero, direttore acquisti Crai Secom – sono di acquisto, di assortimento e di logistica. Essa sarà a supporto dei poli allo scopo di ottimizzare le categorie trattate”.

L’ortofrutta per Crai è assolutamente centrale “La scelta di centralizzare gli acquisti ortofrutticoli – sottolinea Carriero – è dovuta all’importanza che questo reparto riveste per Crai: rappresenta infatti circa l’11% del fatturato complessivo dei supermercati e circa il 13% del fatturato complessivo dei negozi di prossimità, che si stima potranno, con questa nuova organizzazione, raggiungere il 15%”.

I vantaggi della nuova piattaforma sono diversi: “Questo – continua Carriero – ci consente di ottimizzare il servizio al punto vendita e di assicurare una maggiore qualità e attenzione ai clienti che ci frequentano, con la garanzia di fargli trovare in negozio prodotti sempre freschi. I prodotti locali, proprio in quanto tali continueranno comunque ad essere acquistati direttamente dai poli sul loro territorio”.

“In questa fase serviremo tutto il Nord Italia, la Sardegna e a breve altre regioni centrali. Lo sviluppo del progetto prevede poi di realizzare una piattaforma al Sud della penisola per servire i nostri soci presenti nel Sud e in Sicilia”.

“Pertanto – conclude – i volumi che transiteranno dalla piattaforma continueranno a crescere costantemente nel corso del biennio 2017-2018 con l’obiettivo di coprire tutta la rete dei nostri soci, con un potenziale di acquisto di oltre 100 milioni di euro”.

Il nuovo polo unico di Segrate, oltre a migliorare la qualità delle consegne ai Cedi, potrà generare importanti economie di scala sui costi e sui prezzi grazie all’aumento dei volumi e garantire così un migliore assortimento.

Crai Secom S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001

2017-04-29T09:21:15+01:00Aprile 26th, 2017|News|
Torna in cima