window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-58090058-1');

Il Comune di Latina ha ricevuto il premio “Certiquality – Comune di qualità” per il progetto “Rete eco-scuole certificate”

comune di latina su magazine qualitàL’importante riconoscimento è stato consegnato al Sindaco Damiano Coletta  durante la XXXVI Assemblea Annuale dell’Anci – Arezzo.

“Certiquality – Comune di qualità” rientra nell’ambito del “Cresco Award – Città sostenibili”, il premio promosso dalla Fondazione Sodalitas, in collaborazione con Anci, per valorizzare le iniziative dei Comuni italiani più efficaci nel promuovere lo sviluppo sostenibile dei territori.

I riconoscimenti sono stati assegnati da una giuria indipendente presieduta dal Rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta.

I Comuni italiani stanno giocando un ruolo importante per la crescita sostenibile del Paese con progetti che migliorano la vivibilità dei territori e per il quarto anno consecutivo Cresco Award ha voluto premiare le migliori iniziative sviluppate da Comuni, Città Metropolitane, Comunità Montane o Unioni di Comuni di tutta Italia.

Il programma eco-scuole è promosso dalla FEE Italia e certifica le scuole che sviluppano iniziative orientate a introdurre i concetti alla base dell’economia circolare attraverso una analisi ambientale finalizzata ad una gestione sostenibile dell’edificio scolastico. Eco-scuole è il programma di educazione alla sostenibilità più realizzato al mondo ed è l’unico che fornisce una certificazione internazionalmente riconosciuta sulle buone pratiche ambientali che si svolgono all’interno delle scuole. Si tratta di un processo virtuoso che coinvolge alunni, insegnanti, genitori, personale scolastico e associazioni. Gli istituti iscritti al programma sono 18, di cui 14 già certificati con la Bandiera Verde.

«Abbiamo deciso di investire sui ragazzi – ha commentato soddisfatto il Sindaco Coletta – perché è importante sviluppare una cultura della sostenibilità. Quando un’azione diventa naturale, allora diventa cultura. Noi abbiamo scelto di fare questo tipo di percorso con gli studenti per fare una semina che mi auguro un domani possa tradursi in un buon raccolto».

Print Friendly, PDF & Email
2019-11-21T14:14:48+01:0021 Novembre, 2019|News|