Blulink: “operazione raddoppio”

L’ Ad Bernhard Konzet: “I secondi 25 anni iniziano all’insegna dell’internazionalizzazione e dello sviluppo del fatturato”.

foto-gruppo-25-th-small-300x199

“Nei prossimi cinque anni Blulink punta a raddoppiare il fatturato puntando su soluzioni sempre più innovative e sull’internazionalizzazione”. E’ questa la linea guida tracciata da Bernhard Konzet, amministratore delegato della Blulink di Reggio Emilia nel corso dell’Open House – Anniversary 25th che ha riunito a Reggio Emilia, alla Cantina Albinea Canali, quasi 300 partner dell’azienda nata nel 1990 che è diventata il numero uno in Italia nei software per la gestione della qualità, della sicurezza e dell’ambiente nelle imprese. Da venticinque anni oltre mille aziende nel mondo affidano ai software creati da Blulink la gestione dei processi legati alla qualità, alla sicurezza e all’ambiente. Lo sviluppo continuerà anche grazie a importanti accordi stretti a livello internazionale per le soluzioni legate alla metrologia e alla nascita di Adakto, una nuova società, una start up, attiva nel settore delle soluzioni software per la gestione integrata della Salute, della Sicurezza e dell’Ambiente. E’ il risultato di un’alleanza strategica fra Blulink e il Gruppo Remark di Modena, consulenti da oltre 25 anni in ambiente, sicurezza, medicina del lavoro. Quella di Blulink è la storia di un “campione nazionale” costruita partendo, nel 1990, da uno spin off animato da Claudio Ognibene (Ognibene Power) e Francesco Mirra che intuendo la necessità di investire per migliorare progressivamente la qualità delle produzioni e dei processi industriali hanno cercato prima le soluzioni più avanzate poi le hanno sviluppate e offerte al mercato. Oggi la suite Quarta3 con oltre 18.000 installazioni a livello mondiale è un punto di riferimento per chi cerca soluzioni dedicate al miglioramento continuo della competitività.

La crescita di Blulink è legata a cinque date chiave.

Nel 1994 è entrato l’attuale amministratore delegato Bernhard Konzet che ha avviato una fase di sviluppo rapidissima sostenuta dal 1998 con l’ingresso di Stefano Setti che oggi è il direttore tecnico di Blulink. Nel 2002 sono iniziate le applicazioni della suite Quarta3 in Cina e Corea. Nel 2010 Blulink ha acquisito un importante competitor e raddoppia il numero di clienti. Nel 2011 è partita l’espansione diretta sui mercati esteri con la creazione della filiale a Pune in India che si aggiunge alla sede centrale di Reggio Emilia. Blulink è un team di oltre 30 persone. Il fatturato è in crescita e ha raggiunto i più alti livelli per il settore in Italia con prospettive di ulteriore espansione già nel 2015 . Al meeting del 25° “Qualità al futuro” hanno portato contributi il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi e l’assessore Valeria Montanari. Mauro Severi ha consegnato a Bernhard Konzet una targa per sottolineare il 25° e la scelta di investire sul futuro, partendo dalla qualità: “Le eccellenze reggiane si fanno strada anche nei settori innovativi” ha detto il Presidente di Unindustria Reggio Emilia.

Al confronto sulle nuove soluzioni hanno partecipato Andrea Minarini, Presidente AICQ Emilia Romagna, Claudio Ognibene, Presidente Ognibene Power, Vikram Salunkhe, Managing Director Accurate Gauging India, Giovanni Anselmi, Direttore Annuario Qualità Magazine, Stefania Accorsi, Vice – presidente Giovani Confindustria ER, Andrea Vivi, General Manager TÜV InterCert Italia.

Nel corso dell’Open House tecnico sono state evidenziate le “buone pratiche” della Idealservice di Udine, della Brevini Fluid Power di Reggio Emilia, della OMP Officine Mazzocco Pagnoni di Bologna, della Prima industrie di Torino e della Athena di Vicenza che come la società indiana Tafe utilizzano con successo la suite Quarta 3 di Blulink. “Siamo fortemente impegnati – ha detto Stefano Setti, direttore tecnico di Blulink – per consolidare e sviluppare le collaborazioni con le aziende che puntano a migliorare la competitività investendo nell’innovazione puntando, come noi facciamo ogni giorno, sulla Qualità al Futuro, sulla Quality 4.0”.

“Abbiamo aperto la strada verso il futuro, verso l’Industria 4.0, che nel suo complesso sarà una grande opportunità – ha concluso l’amministratore delegato di Blulink Bernhard Konzet- noi siamo impegnati per essere tra i protagonisti di questa che sarà una vera rivoluzione e già nei prossimi mesi offriremo al mercato le nostre soluzioni Cloud e Apps per iniziare il percorso verso una sempre più efficace gestione dei dati che arrivano dalle unità produttive per poter prendere le decisioni strategiche più adatte. In 25 anni abbiamo spesso anticipato i tempi, lo faremo anche con Industry 4.0”.

2015-10-14T21:17:28+00:00 Servizi|