9001: 2015 per ADR con IMQ

ADR Magazine Qualità ADR, leader internazionalmente conosciuta nel settore della progettazione, costruzione e vendita di assali e sospensioni per rimorchi agricoli e industriali, ha recentemente aggiornato il proprio Sistema di Gestione per la Qualità secondo la nuova ISO 9001: 2015.  

In particolare, il Gruppo ADR, con Headquarter ad Uboldo (VA), nascendo negli anni ‘50 come ditta individuale fondata dai nonni degli attuali azionisti, trova a partire dalla fine degli anni ‘70 una continua espansione, anche grazie a costanti ed ingenti investimenti in macchine e linee produttive. Nel 1989 viene rinominata ADR S.p.A., mentre i successivi e sempre crescenti ulteriori investimenti hanno permesso nuove acquisizioni in Italia, in Europa e nel Mondo.

Oggi il Gruppo ADR è costituito dalle seguenti realtà:

  • ADR SpA, Italia
  • CLM. S.r.l., Italia
  • Colaert Essieux, Francia
  • SAE Societè Ardennaise d’Essieux – Francia
  • ATW, Polonia
  • ADR Geplasmetal, Spagna
  • TYREMART, Inghilterra
  • ADR Eixos, Brasile
  • ADR Axles USA INC, USA
  • ADR Australia Pty Ltd, Australia
  • Qingdao ADR – Repubblica Popolare di Cina
  • ADR Axles India Pvt. Ltd., India
ADR World location Magazine Qualità

Dislocazione geografica dei vari siti nel mondo.

La centralità del Cliente, il miglioramento continuo del prodotto e dei processi interni ed esterni e, in generale, la cura e l’attenzione alla cultura della Qualità a tutti i livelli dell’Organizzazione si sono coniugati con l’approccio del ‘Risk Based Thinking’, peculiare del nuovo spirito normativo dell’edizione della norma internazionale ISO 9001: 2015.

La ricerca e lo sviluppo sono altra scelta importante per il Gruppo ADR.

Ogni giorno c’è la la scelta impegnativa di ADR di partecipare direttamente allo sviluppo dei sistemi di gestione degli organi di sterzo e delle sospensioni. La progettazione e sperimentazione di soluzioni innovative impiega a tempo pieno 3 ingegneri e numerosi tecnici specializzati. Il centro prove ADR di Uboldo, nato nei primi anni ’90 si è arricchito, nel corso degli anni, di attrezzature sempre più sofisticate, tra le quali spiccano 3 banchi per testare gli assi frenanti, con potenze fino a 600 HP, in grado di sviluppare velocità oltre 100 km/h simulando carichi di servizio fino a 15 tonnellate per asse. La squadra di tecnici ADR affronta le prove anche più impegnative per l’affermazione del nostro know-how a livello internazionale: chi rinuncia a mettersi in gioco sa già di essere tagliato fuori.

Grazie a questo approccio, il Gruppo ADR si sta preparando alle nuove sfide di ulteriori nuovi mercati, confidente che, con il supporto di un Sistema di Gestione per la Qualità sempre più efficacemente attuato e mantenuto, la storia e le persone che hanno permesso il raggiungimento di obiettivi ambiziosi, possa, anche in futuro, consolidare il successo ottenuto, pensando, perché no, a nuovi traguardi ancora più arditi.

Tra le recenti sfide affrontate da ADR nel 2013 è stata acquisita la società francese SAE-SMB Industrie ( di Ham les Moines , nelle Ardenne), che produce e vende assali per veicoli industriali. Questa società era in liquidazione giudiziaria quando è stata acquistata da ADR Group. Dalla acquisizione della società francese sono stati investiti già 8 milioni di euro per il rilancio. L’internazionalizzazione rappresenta per ADR la via migliore per la crescita. Attualmente SAE-SMB Industries fattura 22 milioni di euro e da impiego a 74 persone. Nel 2013, anno dell’acquisizione, aveva un fatturato di 10, passività per 12 milioni e rischiava di chiudere. Per lo sviluppo si sono rinnovati i prodotti e puntato oltre che sul mercato interno anche sull’estero . Oggi il 40% è sulle vendite export verso Nord-Africa , Cina , Giappone , Europa centrale, Paesi Arabi.

La rafforzata sinergia con le altre società del gruppo è fondamentale per puntare sulle aziende del futuro .

Un’altra azienda del futuro, ma concreta e neonata è ADR India. Questa è per il Gruppo ADR un’altra grande avventura. Nell’insediamento si producono e vendono per il mercato indiano assali agricoli. Ubicato nella regione di Pune, dove è stato inaugurato lo scorso ottobre 2017 alla presenza del console italiano e dei maggiorenti locali, il sito produttivo ADR, sebbene conti pochi mesi di vita, è già in fase di ampliamento e punta a crescere in un Paese nel quale la meccanizzazione agricola è in forte espansione, instaurando nuovi rapporti con i costruttori locali di macchine agricole e consolidando quelli in essere, che avranno dal prodotto di ADR India il duplice vantaggio di un costo competitivo e di un servizio di assistenza più efficiente, veloce e versatile.

A livello progettuale l’unità di riferimento per la Ricerca e Sviluppo di tutte le società del gruppo ADR nel mondo è e resterà la casa madre ADR di Uboldo!

2018-02-12T09:56:09+00:00 News|