L’accreditamento scende in campo a fianco delle organizzazioni umanitarie

Al via la certificazione promossa dall’organismo accreditato HQAI con l’obiettivo di valutare le organizzazioni umanitarie nella gestione delle risorse finanziarie e umane, per una maggiore trasparenza verso finanziatori, sostenitori e beneficiari.

accredia su magazine qualità

Aiutare gli altri e farlo ancora meglio. Come? Grazie alla certificazione CHS, Core Humanitarian Standard on Quality and Accountability, sviluppata da HQAI (Humanitarian Quality Assurance Initiative) per verificare la qualità dei servizi forniti dalle organizzazioni che operano nel settore umanitario e dello sviluppo.

HQAI è infatti l’organismo accreditato da Accredia secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17065 che valuta le prestazioni delle organizzazioni umanitarie per certificare la qualità dei servizi resi e la loro trasparenza gestionale, aiutando a costruire la fiducia degli stakeholder.

Ma qual è il valore aggiunto della certificazione CHS? Le organizzazioni umanitarie e, più specificamente le ONG, ricevono i soldi da vari finanziatori e devono sempre sottoporsi a un intenso controllo di due diligence. Questo processo si ripete per ogni donazione, creando duplicazioni, carichi di lavoro crescenti e costi aggiuntivi, che potrebbero essere evitati se fosse implementata una sola e solida struttura di due diligence. Essere certificati da un organismo accreditato infatti significa affidarsi a un operatore competente e indipendente che applica in maniera imparziale procedure di verifica della conformità e standard condivisi per tutti i processi oggetto di valutazione.

A confermare la professionalità di HQAI è stata anche l’Unione europea che, attraverso il suo Dipartimento per la protezione civile e le operazioni di aiuto umanitario (ECHO), ha accettato il risultato dell’audit combinato CHS-ECHO sostenuto da HQAI nel 2021, dopo aver ottenuto l’accreditamento per il suo schema di certificazione CHS. L’audit combinato ha permesso alle organizzazioni verificate un notevole risparmio di risorse finanziarie e umane rispetto a due audit separati.

Ma cosa significa risparmiare attraverso i processi di valutazione della conformità? Significa avere a disposizione più risorse per le attività ordinarie. Poiché le organizzazioni interessate operano nel settore umanitario, ciò si traduce nella disponibilità di maggiori risorse per il lavoro di aiuto diretto. E’ così anche durante l’attuale pandemia di Covid-19, dove la necessità di risposta all’emergenza è elevata ma le risorse sono estremamente limitate. La razionalizzazione, garantendo il rigore e la sicurezza del processo di verifica, è quindi fondamentale.

Lo schema di certificazione CHS di HQAI è operativo a livello globale e si applica ai mandati umanitari, di sviluppo e di sostegno delle agenzie umanitarie. I clienti sono ONG e società nazionali di Croce Rossa/Mezzaluna Rossa, provenienti dall’Europa, dall’Africa e dall’Asia.

Comunicazione a cura di ACCREDIA

2021-12-27T08:26:32+01:00Dicembre 27th, 2021|ACCREDIA|
Torna in cima