Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Come gestire il rischio informatico? Presentazione dell’Osservatorio cybersecurity

Cybersecurity su Magazine QualitàIl prossimo 14 novembre a Roma, presentazione dell’Osservatorio Accredia “Cybersecurity e protezione dei dati: il ruolo della certificazione accreditata” insieme a Sapienza Università di Roma, Cybersecurity National Lab del CINI e ACN.

Lo sviluppo della società digitale rende strategico il tema della sicurezza informatica. Ad accrescere l’importanza della problematica concorre il fatto che molte infrastrutture critiche su scala nazionale sono gestite attraverso sistemi informatici che possono diventare oggetto di attacchi.

La Strategia europea per la Cybersecurity presentata a fine 2020 ha inteso garantire un Internet globale e aperto con solide garanzie laddove vi siano rischi per la sicurezza dei diritti fondamentali dei cittadini europei. Il Regolamento UE 679/2016 – GDPR e il Regolamento UE 881/2019 – Cybersecurity Act, di cui il D.Lgs. 123/2022 recepisce il titolo III, hanno introdotto un quadro di riferimento comune per tutti i Paesi Membri, e con la pubblicazione della Legge di delegazione europea 53/2021, il Parlamento italiano ha delegato il Governo a recepire il Cybersecurity Act. Infine, la Legge 109/2021 ha definito l’architettura nazionale italiana di cybersicurezza e ha istituito l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale (ACN) alla quale sono delegate le competenze in materia di sicurezza informatica.

Un quadro normativo in continua evoluzione, che allinea le Istituzioni nazionali sul tema della sicurezza informatica, fa da sfondo a una materia di crescente importanza per imprese e cittadini. In questo contesto, l’accreditamento rappresenta per le Istituzioni e il mercato uno strumento utile e affidabile, che contribuisce alla mitigazione del rischio informatico e produce benefici tangibili. Il nuovo Convegno dell’Osservatorio Accredia avvia una riflessione su questi temi con le Istituzioni accademiche e le Autorità nazionali, partendo dallo studio “Cybersecurity e protezione dei dati: il ruolo della certificazione accreditata”, realizzato dal laboratorio congiunto “Cybersecurity e Certificazione” costituito da Accredia e dal Cybersecurity National Lab del Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (CINI).

Intervengono Antonella Polimeni, Rettrice della Sapienza Università di Roma, Massimo De Felice, Presidente di Accredia, Paolo Prinetto Alessandro Armando, Direttore e Vice Direttore del Cybersecurity National Lab del CINI, e Roberto Baldoni, Direttore Generale dell’ACN.


PROGRAMMA


Indirizzi di saluto

  • Antonella Polimeni – Rettrice Sapienza Università di Roma

“Un Osservatorio che guarda alle CorpTech”

  • Massimo De Felice – Presidente Accredia

Presentazione dello Studio dell’Osservatorio Accredia
“Cybersecurity e protezione dei dati: il ruolo della certificazione accreditata”

  • Paolo Prinetto – Direttore Cybersecurity National Lab del Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica
  • Alessandro Armando – Vice Direttore Cybersecurity National Lab del Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica

Conclusioni

  • Roberto Baldoni – Direttore Generale Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale
2022-10-20T09:19:04+01:00Ottobre 20th, 2022|ACCREDIA|
Torna in cima