9 GIUGNO: GIORNATA MONDIALE DELL’ACCREDITAMENTO

La Giornata Mondiale dell’Accreditamento è l’iniziativa globale di IAF e ILAC per valorizzare  il ruolo delle certificazioni, delle ispezioni, delle prove e delle tarature accreditate. Strumenti che aiutano a rendere più sicuro il mondo in cui viviamo.

La sicurezza è una priorità della società contemporanea, complessa e globale, e la libera circolazione di beni, servizi e informazioni richiede strumenti di verifica efficaci e armonizzati per selezionare fornitori di qualità, tutelare la salute dei consumatori, proteggere l’ambiente circostante.

Dai prodotti che acquistiamo ai luoghi di lavoro, dai professionisti a cui ci affidiamo ai servizi pubblici di uso quotidiano, la sicurezza è il valore fondamentale che guida le nostre scelte e di cui siamo tutti responsabili, come cittadini, imprese e istituzioni.

Un valore che le certificazioni, le ispezioni, le prove e le tarature svolte dagli organismi e dai laboratori accreditati permettono di garantire e rafforzare, contribuendo a rendere il mondo un posto più sicuro, a partire dagli ambienti di lavoro.

Al tema della sicurezza è dedicata la Giornata Mondiale dell’Accreditamento 2018, l’iniziativa congiunta degli Enti di accreditamento di tutto il mondo riuniti nelle reti internazionli di IAF (International Accreditation Forum) e ILAC (International Laboratory Accreditation Cooperation).

For privacy reasons YouTube needs your permission to be loaded. For more details, please see our .
I Accept

In quest’occasione, Accredia aderisce anche alla campagna europea 2018-2019 “Sostanze pericolose nei luoghi di lavoro lanciata da EU-OSHA (Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro) e coordinata a livello nazionale dall’Inail, per diffondere la consapevolezza dei rischi legati alle sostanze pericolose negli ambienti di lavoro e promuovere la cultura della prevenzione, attraverso l’informazione e la condivisione delle best practice.

Attestando la competenza, indipendenza e imparzialità degli organismi e laboratori che valutano la conformità di beni e servizi agli standard internazionali, l’accreditamento contribuisce ad alimentare la fiducia del mercato nella sicurezza di beni e servizi.

Per le Istituzioni

Il ruolo del Governo e del Legislatore è quello di garantire che le imprese forniscano ai propri dipendenti un luogo di lavoro sano e sicuro. Possono, inoltre, definire provvedimenti o requisiti tecnici per i prodotti e servizi immessi sul mercato, e ricorrere a organismi e laboratori accreditati per verificare la conformità a tali requisiti.

Per le imprese

Le imprese possono dimostrare il rispetto degli standard implementando un sistema di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro, al fine di migliorare la propria reputazione e aumentare quote di mercato, ridurre il rischio di incidenti e infortuni, dimostrare la compliance agli obblighi di legge, risparmiare sui costi per i premi assicurativi e incentivare e motivare il personale.

Per i lavoratori

L’azienda che implementa un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro offre, sia ai dipendenti che agli stakeholder, un chiaro segnale dell’attenzione che pone alla salute e sicurezza del proprio personale.

Per i consumatori

La fiducia del consumatore nei produttori e fornitori viene alimentata se beni e servizi sono testati da laboratori accreditati e accompagnati da certificati di conformità rilasciati sotto accreditamento. Gli Accordi Internazionali di mutuo riconoscimento delle valutazioni di conformità garantiscono inoltre che i prodotti importati che circolano sui mercati interni soddisfino gli standard di qualità e sicurezza.

Numerosi i settori di valutazione della conformità in cui opera Accredia, e in cui le certificazioni e le prove accreditate dimostrano la propria efficacia per garantire la sicurezza.

Salute e sicurezza degli ambienti di lavoro

Certificazione del sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro secondo la norma BS OHSAS 18001 che assicura l’impegno dell’azienda a minimizzare i rischia cui possono essere esposti lavoratori e soggetti terzi, riducendo così i costi e contribuendo a migliorare i livelli di salute e sicurezza, oltre all’immagine aziendale. Un sistema di gestione al passo con l’evoluzione del mercato del lavoro che dal marzo scorso può essere certificato in conformità alla nuova norma internazionale UNI ISO 45001.

Per saperne di più Osservatorio “La sicurezza sui luoghi di lavoro e la certificazione”.

Sicurezza e qualità di alimenti e bevande

  • Accreditamento dei laboratori di prova ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, pilastro del sistema di garanzia della sicurezza e della qualità dei prodotti agroalimentari, accanto alla funzione di vigilanza del mercato delle Autorità Pubbliche. I laboratori di prova che svolgono i controlli ufficiali degli alimenti e delle bevande (Reg. CE 882/2004) hanno il compito di verificare e garantire la conformità dei prodotti ai requisiti fissati dal Legislatore per prevenire i rischi per la salute pubblica, proteggere gli interessi dei consumatori e assicurare la trasparenza delle transazioni. Obiettivi raggiungibili anche attraverso le procedure di autocontrollo dell’industria e degli operatori del settore alimentare in genere che, per soddisfare i requisiti di igiene cogenti, devono avvalersi di laboratori accreditati per effettuare le attività di analisi e campionamento richieste. E’ controllata attraverso l’accreditamento anche la sicurezza dell’acqua destinata al consumo umano, come definito dal DM Salute di giugno 2017.

Per saperne di più Osservatorio Sicurezza e qualità alimentare .

  • Certificazione dei sistemi di gestione per la sicurezza alimentare in conformità alla norma UNI EN ISO 22000, adottata da molte industrie della filiera, per dimostrare la propria capacità di controllo dei pericoli sulla sicurezza alimentare, in modo da garantire che gli alimenti siano sicuri al momento del consumo umano, oltre che per obiettivi generali di miglioramento delle prestazioni aziendali.

Per saperne di più Osservatorio “Certificazione e qualità nelle filiere dell’agroalimentare.

Salute e sicurezza di abiti e calzature

  • Accreditamento dei laboratori di prova secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025. Le prove svolte su tessuti e pellami dai laboratori accreditati garantiscono che gli articoli di abbigliamento e le calzature siano conformi alle più stringenti normative nazionali ed europee in materia di sicurezza, avendo superato tutti i test relativi alla presenza di sostanze pericolose. Controlli sistematici e azioni preventive, condotte in maniera sinergica tra Autorità pubbliche e rete dei laboratori, proteggono il consumatore dal rischio di entrare in contatto con le sostanze chimiche pericolose rilasciate da questi articoli, a cui si attribuisce oggi l’8% delle malattie dermatologiche diagnosticate.

Per saperne di più “Convegno Accredia-ISS “Chimica, Moda e Salute.

Sicurezza dei dati e tutela della privacy

  • Certificazione dei sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni in conformità alla norma ISO/IEC 27001 integrata con le linee guida ISO/IEC 27018. L’implementazione delle linee guida contribuisce a garantire il rispetto dei principi e delle norme privacy, da parte dei providers di public cloud che elaborano dati personali (PII – Personally Identifiable Information) e che agiscano in qualità di Data (PII) Processor. Certificazione del Data Protection Officer secondo la norma UNI 11697. Il nuovo Regolamento europeo sulla Privacy 679/2016 prevede infatti la presenza di questo professionista in tutte le aziende pubbliche, in quelle dove il trattamento dei dati presenti rischi specifichi e quelle che trattano “dati sensibili”.

Per saperne di più leggi l’articolo Accreditamento e certificazioni alla luce del nuovo Regolamento Privacy. Tra certezze e attese.

Fonte Sito ACCREDIA

2018-06-10T16:15:13+00:00 Certificazioni, Eventi|