Il tempo lento della qualità: i 30 anni di Vigne Vecchie, Barbera DOCG

Vigne Vecchie_Barbera AstiDal concerto di Felice Reggio al Castello di Vaglio Serra al Talk show in Cantina con giornalisti ed esperti italiani e stranieri passando per la degustazione delle annate storiche della celebre selezione di Barbera d’Asti

La nascita di “VigneVecchie”, la selezione di Barbera d’Asti superiore DOCG prodotta dalla Viticoltori Associati di Vinchio e Vaglio Serra, segnò nel 1987 la volontà di cambiare radicalmente l’immagine di qualità che fino ad allora aveva avuto il grande “rosso” piemontese.

A trent’anni da quella stagione “eroica”, la Cantina sociale di Vinchio e Vaglio Serra, il 1° e il 2 Settembre celebra la ricorrenza con un programma che ha come punto di riferimento la degustazione di “Vigne Vecchie” ma, come è nelle sue consolidate abitudini, non dimentica alcuni altri fondamentali piaceri della vita, come la musica, la convivialità, la buona gastronomia.  Il programma del’evento si aprirà la sera di venerdì 1° settembre a Vaglio Serra con il concerto “Il jazz va al cinema” del trombettista Felice Reggio e della sua band nel cortile del Castello del paese, recentemente restaurato.

Il momento centrale del trentennale di Vigne Vecchie sarà nella mattina di sabato 2 Settembre: si terrà infatti in Cantina il talk show Il tempo lento della qualità aperto dagli interventi del presidente della cantina, Lorenzo Giordano, dell’assessore regionale all’agricoltura Giorgio Ferrero e del presidente del Consorzio Barbera d’Asti, Filippo Mobrici.

Il talk proseguirà con l’intervento di noti giornalisti ed esperti italiani e stranieri: Gianni Fabrizio (Gambero Rosso), Antonio Paolini (Guida L’Espresso), Paolo Massobrio (Golosaria), Fabrizio Gallino (Slow Wine), Joe Roberts (WineDude.com – USA), Alfonso Cevola (On The Wine Trail in Italy – USA), Anton Moiseenko (ElegantlyWasted. com) e Sorcha Holloway (Twitter chat – Ukwinetour). Al termine, e per tutto il resto della giornata, saranno proposte nell’accogliente area verde della cantina le degustazioni di alcune annate storiche di “Vigne vecchie” e di tutti gli altri vini della cantina, accompagnate da finger food, amuse-bouche e dal risotto Salsiccia e Barbera Vigne Vecchie.

Nel territorio della cantina esistono vigneti di Barbera molto vecchi il cui periodo d’impianto è anteriore alla seconda guerra mondiale. Sono vigneti a sesto d’impianto molto ravvicinato, con giaciture molto ripide ed una eccezionale esposizione da cui i viticoltori Associati Vinchio Vaglio Serra ancora producono un vino di qualità eccezionale.  Le uve provenienti dalle “Vigne Vecchie” sono in assoluto le più zuccherine e mantengono un alto livello qualitativo anche nelle annate meno favorevoli. Ma anche l’esperienza e le scelte operate nella produzione fanno la loro parte : selezione esasperata delle uve nei vigneti più vecchi e meglio esposti, raccolta in cassette da 20 Kg, pigiatura differenziata, affinamento controllato in barriques da 225 litri.  L’evoluzione del vino è seguita con controlli organolettici mensili ed infine si decide il giusto momento dell’imbottigliamento. Questo procedimento, applicato fin dall’inizio, era allora poco diffuso ma produsse la più prestigiosa bandiera, mai ammainata, della storia della Viticoltori Associati di Vinchio e Vaglio Serra.

2017-09-01T09:16:01+00:00 News|