Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Sono sette i progetti entrati ora in Inchiesta Pubblica Preliminare

Sono 7 i progetti di norma sottoposti in questi giorni (dal 28 marzo all’11 aprile) all’inchiesta pubblica preliminare. Gli argomenti trattati riguardano: ambiente, calcestruzzo, pneumatici, oli vegetali, professional organized e funzionalità delle biblioteche.

UNI su Magazine Qualità

Sono 7 i progetti di norma sottoposti a inchiesta pubblica preliminare per due settimane, dal 28 marzo all’11 aprile.

Questi i temi al centro dei lavori delle commissioni tecniche.

Iniziamo con la commissione Ambiente che propone il progetto UNI1610838.

Questo documento descrive:

  • il processo di definizione di un piano di campionamento
  • tecniche di campionamento manuale di rifiuti liquidi, granulari, pastosi, grossolani, monolitici e fanghi in relazione al loro diverso stato fisico e conservazione a breve termine
  • procedure di riduzione delle dimensioni dei campioni dei rifiuti prelevati in campo, al fine di facilitarne il trasporto in laboratorio
  • documentazione per la rintracciabilità delle operazioni di campionamento
  • procedure per l’imballaggio, la conservazione, lo stoccaggio del campione a breve termine e il trasporto dei campioni di rifiuti
  • procedure di riduzione delle dimensioni dei campioni per le analisi di laboratorio
  • procedimenti di preparazione ed analisi degli eluati

Nasce dalla necessità di favorire una migliore comprensione dei requisiti della norma e di conseguenza una maggiore facilità di applicazione. Sostituisce la UNI 10802:2013.

Passiamo alla commissione Cemento, malte, calcestruzzi e cemento armato e il progetto UNI1610831 che riguarda la valutazione della potenziale reattività agli alcali di aggregati contenenti alcune forme di silice, al fine di definirne l’uso nel calcestruzzo.

La metodologia di prova descritta si applica ad aggregati conformi alla UNI EN 12620. Nasce dalla necessità di applicabilità della norma e del processo di classificazione. Sostituisce la UNI 8520-22:2020.

Proseguiamo con l’ente federato CUNA – Commissione tecnica di Unificazione nell’Autoveicolo e il progetto UNI1610811.

Il documento fornisce prescrizioni e istruzioni miranti ad assicurare le prestazioni dei pneumatici in servizio mediante un corretto impiego e un’adeguata manutenzione, e fornisce altresì criteri per la loro sostituzione. Si applica ai pneumatici destinati al montaggio sui veicoli (trattori, macchine e rimorchi) per impiego agricolo e forestale. Il suo studio si basa sulla necessità di ottenere dei benefici attesi per gli utilizzatori di pneumatici per veicoli (trattori, macchine e rimorchi) per impieghi agricoli e forestali.

La commissione Agroalimentare rivolge la sua attenzione a due progetti.

Vediamoli qui di seguito.

Il primo, UNI1610822, stabilisce le caratteristiche e i metodi di analisi dell’olio di lino raffinato ottenuto dai semi del Linum usitatissimum L. ad uso alimentare. Nasce dalla necessità di definire dei parametri fisici e chimici di riferimento, anche a supporto della stesura di eventuali documenti legislativi.

Il secondo, UNI1610821, stabilisce le caratteristiche e i metodi di analisi dell’olio di sesamo raffinato ottenuto dai semi del Sesamum indicu L. ad uso alimentare. Nasce dall’esigenza di definire parametri di riferimento, come indicato e previsto dalle norme generali relative agli oli vegetali, tenuto conto che, allo stato attuale, non sono disponibili documenti normativi.

E ancora la commissione Attività professionali non regolamentate presenta il progetto UNI1610829 che si prefigge lo scopo di definire i requisiti relativi all’attività professionale del Professional Organizer.

Tali requisiti saranno specificati, a partire dai compiti e attività e dall’identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenza e abilità, anche al fine di identificare chiaramente il livello di autonomia e responsabilità, in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Nasce dall’esigenza di consentire una più chiara definizione delle competenze del Professional Organizer, utile sia a chi vuole intraprendere la professione con un’adeguata preparazione, che al potenziale cliente, chiarendo i vantaggi e i benefici che potrebbe ottenere dal supporto di un professionista con tali specifiche competenze.

Concludiamo con la commissione Documentazione e informazione che presenta il progetto UNI1610866.

Questo documento specifica le transazioni tra biblioteche o biblioteche e altre agenzie per gestire le richieste di prestito degli esemplari provenienti dalle collezioni delle biblioteche e il conseguente scambio di messaggi. Nasce dalla necessità di gestire funzionalità implementative finalizzate al servizio di prestito e facilita i flussi informativi nella gestione del prestito librario tra biblioteche e istituzioni affini, indipendentemente dalla localizzazione delle collezioni. Adotta la ISO 18626:2021.

L’inchiesta pubblica preliminare è un passaggio fondamentale del processo normativo perché aiuta a capire se:

  • il mercato ha bisogno di queste norme
  • ci sono altri bisogni da soddisfare
  • ti interessa partecipare

Lo sviluppo di uno standard deve avere luogo solo di fronte a un reale beneficio

Per questo il tuo parere è importante: aspettiamo i tuoi commenti

vai alla banca dati

Scopri come partecipare alle attività di normazione

vai alla sezione Associazione

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità

2022-03-28T15:57:13+01:00Marzo 29th, 2022|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima