Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

UNI a ECOMONDO: la normazione per la transizione ecologica

Scopri tutti gli appuntamenti e gli interventi di UNI in occasione della fiera Ecomondo, in programma dal 7 al 10 novembre.

UNI ECOMONDO su magazine qualità

Giunta alla sua 26a edizione, la fiera ECOMONDO apre nuovamente le porte a Rimini dal 7 al 10 novembre con un ricco calendario di incontri ed eventi per fornire uno sguardo aggiornato sul mondo delle green technology.

Quanto il tema ambientale sia in cima alle agende politiche nazionali ed europee (si pensi ad esempio al Green Deal) è all’evidenza di tutti. Ma proprio in virtù della forza di questo impegno che da tempo coinvolge istituzioni, imprese (sia pubbliche che private) e cittadini, l’appuntamento di Rimini rappresenta un momento unico di confronto, di dibattito e di conoscenza dello stato dell’arte.

UNI non poteva mancare.

Numerosi sono infatti i progetti e le attività che vedono coinvolta la normazione tecnica e che pongono gli standard come propulsori di innovazione e come elementi di raccordo tra la ricerca e il mercato.

Il quadro è articolato ma merita attenzione perché testimonia un’attività tecnico-normativa di grande valore sulle materie green più significative.

Eventi di martedì 7 novembre

Il giorno dell’apertura, martedì 7 novembre, saremo presenti in 4 distinti appuntamenti

Il primo riguarda il Passaporto Digitale di Prodotto. Il workshop “How to pave the way to the future Digital Product Passport: 2 use cases from textile and appliance industries” (che si terrà in inglese) tratterà l’analisi dei casi studio di 2 progetti di ricerca europei – CircThread e Trick – ai quali UNI partecipa curandone gli sviluppi in termini di standardizzazione. Un’occasione anche per ricordare quanto la partecipazione di UNI ai progetti finanziati dall’Unione europea all’interno del programma quadro Horizon sia sempre più rilevante.

Il secondo – “Emissioni odorigene: dalle tecnologie di abbattimento alle nuove strategie di controllo” – fornirà un aggiornamento sulla normativa vigente, in particolare per quanto concerne la specifica tecnica UNI/TS 11916 “Qualità dell’aria – Misurazione di emissioni da sorgente fissa – Applicazione della UNI EN ISO/IEC 17025 a misurazioni periodiche”.

Di economia circolare e delle competenze professionali richieste si parlerà invece al convegno “Nuove competenze e professionalità per l’economia circolare. Alcune proposte”, che darà l’opportunità di approfondire il quadro tecnico-normativo che va ormai consolidandosi con la UNI/TS 11820 sui metodi e gli indicatori per la misurazione dei processi circolari nelle organizzazioni e l’UNI/TR 11821 che raccoglie diverse buone pratiche.

Altro tema di grande attualità quello del greenwashing, che sarà oggetto di un convegno organizzato da EconomiaCircolare.com al quale interverrà un relatore UNI. Se la transizione ecologica va progettata, va infatti anche adeguatamente comunicata: da qui il ruolo fondamentale dei media.

Eventi di mercoledì 8 novembre

Anche mercoledì 8 novembre UNI sarà protagonista in tre eventi.

Nel primo – “Percezione, valutazione e gestione del rischio” – il focus sarà sul concetto di risk management nei sistemi di gestione: indubbiamente uno dei grandi temi della normazione.

Presso lo stand del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica si terranno invece 3 moduli di approfondimento incentrati su alcune delle principali attività di standardizzazione in corso: “Normazione tecnica volontaria e innovazione per la transizione ecologica“, “La valutazione del ciclo di vita (LCA) secondo la normazione tecnica volontaria” e “La normazione tecnica volontaria a supporto della circolarità“.

Infine, nella sessione plenaria della XXV “Conference on Composting and Anaerobic Digestion” si affronterà lo stato dell’arte e le prospettive della raccolta e del riciclo dei rifiuti organici in Europa e in Italia: un’occasione per parlare della prassi di riferimento UNI/PdR 123 per la determinazione della qualità del rifiuto organico.

Eventi di giovedì 9 novembre

Giovedì 9 novembre si parlerà invece di materie prime critiche (CRM) che costituiscono fattori produttivi indispensabili per un’ampia serie di settori strategici, compresi quelli legati alla transizione ecologica e digitale. Anche in questo caso ci sarà spazio per illustrare le attività di normazione in corso.

Eventi di venerdì 10 novembre

Nella giornata conclusiva di venerdì 10 novembre, infine, verrà affrontato il tema del Green Public Procurement (GPP) per gli appalti sostenibili, che si è rivelato una delle principali leve per la transizione ecologica in mano alla Pubblica Amministrazione. In questo contesto inevitabile il riferimento ai Criteri Ambientali Minimi (CAM) nelle gare di appalto pubbliche, il cui obbligo spinge le PA ad acquisire prodotti e servizi con una migliore performance ambientale, e dunque il riconoscimento del ruolo delle norme tecniche in sinergia con la legislazione.

La presenza di UNI ad ECOMONDO testimonia un impegno costante della normazione per la sostenibilità ambientale, la transizione ecologica, l’innovazione green.

QUI per consultare il programma e le informazioni relative ai convegni

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità

2023-10-31T11:03:26+01:00Ottobre 31st, 2023|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima