Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Tredici i progetti entrati in inchiesta pubblica preliminare dal 28 Novembre al 12 Dicembre

Gli argomenti trattati riguardano

comunità sostenibili, impianti e attrezzi sportivi, fotografo professionista, scaldabagni e agroalimentare

UNI inchiesta pubblica su Magazine Qualità

Sono 13 i progetti di norma sottoposti a inchiesta pubblica preliminare per due settimane, dal 28 Novembre al 12 Dicembre.

Questi i temi al centro dei lavori delle commissioni tecniche.

Iniziamo con la commissione UNI/CT 058 – Città, comunità e infrastrutture sostenibili che propone ben sette progetti.

Entriamo nel dettaglio.

Il primo, UNI1611794, specifica le procedure per l’installazione e l’organizzazione del trasporto intelligente per l’assegnazione dei parcheggi per gli automobilisti nelle città. È destinato alle città, in particolare a quelle che hanno una carenza o una scarsa disponibilità di parcheggi. Questo trasporto intelligente mira a fornire una soluzione al problema cittadino degli automobilisti che hanno difficoltà a trovare rapidamente parcheggi con posti disponibili. Inoltre, mira a risolvere altri problemi cittadini come gli incidenti stradali, la congestione e il consumo di energia. Nasce dalla necessità di trovare rapidamente parcheggi con posti disponibili.

Adotta la ISO 37163:2020.

Il secondo, UNI1611793, fornisce linee guida sui principi e sul quadro da utilizzare per lo scambio e la condivisione dei dati per gli enti che hanno l’autorità di sviluppare e gestire le infrastrutture della comunità. Le linee guida di questo documento sono applicabili alle comunità di qualsiasi dimensione che sono impegnate nello scambio e nella condivisione dei dati. Le pratiche specifiche di scambio e condivisione dei dati delle infrastrutture comunitarie dipenderanno dalle caratteristiche di ogni comunità.

Adotta la ISO 37156:2020.

Il terzo, UNI1611799, fornisce indicazioni su come implementare e mantenere un sistema di gestione per lo sviluppo sostenibile nelle città e nelle comunità secondo la norma ISO 37101 nel contesto di un distretto commerciale. Il documento definisce il distretto commerciale e presenta la procedura da seguire per stabilire e attuare una politica di sviluppo sostenibile e un’iniziativa di miglioramento continuo per tutta la durata del ciclo di vita del distretto commerciale. Il documento identifica i principi generali della gestione dello sviluppo sostenibile e le modalità di applicazione in un distretto commerciale, sia nei nuovi insediamenti che nelle operazioni di riqualificazione e ristrutturazione di quelli esistenti. Si riferisce a tutte le parti interessate e a tutte le fasi del ciclo di vita del distretto commerciale, comprese la pianificazione, la progettazione, la costruzione, il funzionamento, la manutenzione e la ristrutturazione. Nasce dalla necessità di fornire indicazioni su come implementare e mantenere un sistema di gestione per lo sviluppo sostenibile nelle città e nelle comunità.

Adotta la ISO 37108:2022.

Il quarto, UNI1611797, specifica una procedura per le operazioni ferroviarie di tipo run-through, identificate come trasporto intelligente. Questo concetto fornisce servizi diretti di corsa semplice in corridoi di alta qualità che collegano città e nodi di trasporto senza costringere a trasferimenti. Vengono descritti una migliore pianificazione delle operazioni, un maggiore uso di accordi di interscambio o di utilizzo a noleggio, in modo che questi servizi possano essere implementati senza costruire grandi miglioramenti infrastrutturali nei corridoi di trasporto e nei diritti di passaggio esistenti. Descrive anche l’applicazione dell’esercizio run-through nei servizi di autobus che sono strettamente concessi in licenza a vettori di autobus che utilizzano strade pubbliche, ponendo fine all’inconveniente di costringere i passeggeri a trasferirsi tra percorsi o territori di servizio.

Adotta la ISO 37169:2021.

Il quinto, UNI1611798, fornisce indicazioni sul trasporto e sui servizi correlati o aggiuntivi che utilizzano i codici a risposta rapida (QR) per l’identificazione e l’autenticazione nel trasferimento dei dati, al fine di rendere i servizi convenienti e vantaggiosi per i clienti e gli agenti di servizio, proteggendo al contempo da truffe e azioni illegali nel trasferimento dei dati.

Adotta la ISO 37180:2021.

Il sesto, UNI1611796, stabilisce un quadro di riferimento per i dati che prevede la possibilità di disporre di dati comuni a più fonti attraverso meccanismi standardizzati di integrazione e condivisione dei dati. Include raccomandazioni per: un modello di dati per l’integrazione dei dati, la standardizzazione dei dati e gli approcci di fusione dei dati per i dati eterogenei delle infrastrutture delle città intelligenti; un livello di sicurezza dei dati e attributi condivisibili per tutti i dati coinvolti, principi sulla condivisione o lo scambio dei dati. Si concentra sull’integrazione e sull’applicazione di dati eterogenei provenienti da sistemi di infrastrutture urbane, come acqua, trasporti, energia, fognature e rifiuti, in modo da supportare la pianificazione delle città intelligenti (SCP – Smart City Planning).

Adotta la ISO 37166:2022.

Il settimo ed ultimo, UNI1611795, fornisce una guida su come organizzare e implementare il trasporto intelligente tramite pagamenti digitali (d-payment), al fine di fornire un metodo di pagamento sicuro e conveniente per i cittadini e i visitatori della città nel settore dei trasporti e dei servizi correlati o aggiuntivi. Ciò va a vantaggio anche degli operatori che gestiscono la riscossione delle tariffe nei servizi di trasporto e il trasferimento di denaro o le transazioni tra questi operatori commerciali e le banche o le organizzazioni di regolamento. Il trasporto intelligente tramite il d-payment non intende eliminare il pagamento in contanti dai servizi di trasporto, ma è utile per organizzare reti di biglietti comuni tra operatori, città, regioni e nazioni e per fornire servizi commerciali indipendenti dalle valute locali.

Adotta la ISO 37165:2020.

Proseguiamo con la commissione UNI/CT 020 – Impianti ed attrezzi sportivi e ricreativi e tre progetti.

Vediamoli qui di seguito.

Il primo, UNI1611941, specifica l’angolo del dado a cuneo per garantire un assemblaggio sicuro tra l’attacco del manubrio e l’attacco della forcella dei cicli. L’angolo del cuneo ha la stessa funzione dell’angolo del cono di espansione. Il documento è di particolare rilevanza per il settore dei cicli perché rivede l’edizione precedente da un punto di vista tecnico.

Adotta la ISO 8562:2022.

Il secondo, UNI1611877, nell’ambito delle superfici sportive definisce il metodo di prova per la determinazione della resistenza alla rottura per trazione del supporto primario di un manto in erba artificiale. Nasce dalla richiesta del mercato di settore.

Il terzo ed ultimo, UNI1611939, specifica requisiti, metodi di prova e marcatura per scarponi da sci alpino con suole per la camminata facilitata che sono utilizzati con sistemi di attacchi da sci alpino per suole a camminata facilitata vincolati sulla punta e sul tacco dello scarpone, il cui corretto funzionamento di sgancio dipende dalle dimensioni e dalla geometria delle interfacce. Gli scarponi da sci alpino con suola per la camminata facilitata sono concepiti per una migliore deambulazione senza alterazione della funzionalità degli attacchi da sci alpino disegnati per le suole a camminata facilitata. Nasce dalla necessità di consentire ad ogni fabbricante di progettare e realizzare uno scarpone da sci con suola per camminata facilitata compatibile con qualsiasi attacco da sci idoneo a tali suole presente sul mercato.

Sostituisce la UNI ISO 23223:2022.

Passiamo alla commissione UNI/CT 006 – Attività professionali non regolamentate che pone attenzione al progetto UNI1611354.

Il documento definisce i requisiti relativi all’attività professionale del Fotografo Professionista, ossia della figura professionale operante nel campo della comunicazione visiva per immagini fotografiche fisse o in movimento, nelle sue differenti declinazioni. Nasce dalla necessità di fornire a tutta la categoria un immediato giovamento e il mercato ritroverebbe nella competenza e professionalità di tale figura un sicuro e certo punto di riferimento.

Sostituisce la UNI 11476:2013.

Procediamo con l’ente federato UNI/CT 100 – CIG – Comitato Italiano Gas e il progetto UNI1611940.

Questa specifica tecnica definisce i requisiti e i metodi di prova supplementari per scaldabagni alimentati con gas naturale del gruppo H e del gruppo E e miscele di gas naturale e di idrogeno fino al 20% in volume. Il documento è di supporto per la valutazione di conformità affinché gli apparecchi a gas possano essere immessi sul mercato ai sensi della legislazione vigente. È da utilizzarsi unitamente alla norma generale UNI EN 26. Nasce dalla necessità di uniformare le procedure di controllo.

Concludiamo con la commissione UNI/CT 003 – Agroalimentare che si è occupata del progetto UNI1611942.

Questo documento specifica un metodo per la determinazione quantitativa del contenuto di idrossitirosolo e tirosolo negli oli extra vergini di oliva mediante cromatografia liquida ad alta prestazione in fase inversa (RP-HPLC) con rivelazione spettrofotometrica. Il metodo è applicabile anche a tutti gli altri oli d’oliva di categoria commerciale diversa. Nasce dall’esigenza di adeguamento dello stato dell’arte mediante adozione della norma ISO 23942.

Sostituisce la UNI 11702:2018.

L’inchiesta pubblica preliminare è un passaggio fondamentale del processo normativo perché aiuta a capire se:

  • il mercato ha bisogno di queste norme
  • ci sono altri bisogni da soddisfare
  • ti interessa partecipare

Lo sviluppo di uno standard deve avere luogo solo di fronte a un reale beneficio

Per questo il tuo parere è importante: aspettiamo i tuoi commenti

(>> vai alla banca dati)

Scopri come partecipare alle attività di normazione

(>> vai alla sezione Associazione)

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità
2022-11-29T10:12:33+01:00Novembre 29th, 2022|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima