Sostenibilità e Futuro: l’importanza del Benessere Animale

benessere animale kiwa su magazine qualitàNel febbraio del 2019, in vista del programma HORIZON Europe, Programma Quadro Europeo per la Ricerca e l’Innovazione per il periodo 2021-2027, l’Animal Task Force (ATF), una partnership europea pubblico-privata che, attraverso la collaborazione tra il settore privato, le università e gli enti di ricerca, si pone l’obiettivo di stimolare l’innovazione nel settore delle produzioni zootecniche, ha pubblicato il “Documento di indirizzo per la ricerca e l’innovazione europea per un settore delle produzioni animali sostenibile e competitivo – priorità nell’ambito di HORIZON Europe”.

Si tratta di un Vision Paper che ha fornito un quadro sul ruolo rivestito dalla ricerca e l’innovazione nel valorizzare la varietà dei sistemi zootecnici europei. Da questo documento è derivata l’Agenda strategica per la ricerca e l’innovazione (SRIA), ancora in fase di pubblicazione e in cui sono suggerite le priorità che secondo le associazioni di allevatori e le industrie operanti nel settore zootecnico dovrebbero essere inserite nel programma HORIZON Europe, per migliorare l’efficienza, la sostenibilità, la competitività e la sicurezza della zootecnia europea. 

Quali saranno le pratiche e le soluzioni suggerite?

Nel documento “L’agenda strategica dell’Animal Task Force”, realizzato da CREA Zootecnia nell’ambito delle attività della Rete Rurale Nazionale, si anticipano i temi e le aree di intervento previste dalla futura agenda.

Tra le priorità individuate dall’ATF c’è la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra ed un aumento della resilienza dei sistemi zootecnici rispetto ai cambiamenti climatici. Infatti, l’agricoltura europea nel suo complesso, responsabile per l’emissione di gas a effetto serra, consuma notevoli quantità di risorse non rinnovabili, andando spesso ad impattare la biodiversità.

Sebbene l’allevamento animale contribuisca in buona misura a questi fenomeni, è bene ricordare che gli animali, grazie alla loro capacità di utilizzare biomasse vegetali (ad esempio piante non edibili) e di fornire fertilizzanti organici, contribuiscono al riciclo delle risorse. Dunque, migliorare la loro condizione di vita mediante approcci che integrino salute e benessere, è di estrema importanza per ripristinare la qualità degli ecosistemi.

Benessere e salute animale sono inoltre elementi chiave per guadagnare la fiducia dei consumatori verso i prodotti di origine animale, considerata anche essa di fondamentale importanza ai fini del programma Horizon Europe. Temi quali l’uso degli antibiotici, l’impatto ambientale degli allevamenti intensivi e il benessere animale sono infatti diventati temi di estremo interesse e verso i quali il mercato sta diventando sempre più sensibile.

Kiwa e il Benessere Animale

Kiwa, grazie all’esperienza maturata nel settore, è in grado di supportare imprese ed organizzazioni nell’implementazione di sistemi di qualità, condurre audit e attività certificative, garantendo l’adozione di standard per il Benessere degli animali. Dalla Certificazione Antibiotic-free in allevamento, alla Certificazione al DT 041 rivolta agli allevatori di bovini da latte, Kiwa è in prima linea per costruire un futuro sempre più in linea con il raggiungimento degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Nello specifico, grazie ai servizi dedicati al settore, Kiwa contribuisce al raggiungimento degli SDGs 3, 13 e 15, rispettivamente Salute e Benessere, Lotta contro il Cambiamento Climatico e Vita sulla terra.

Scopri tutti i servizi Kiwa dedicati al Benessere Animale, Clicca Qui

Comunicazione a cura di Kiwa Italia

Print Friendly, PDF & Email
2021-02-17T08:51:33+01:00Febbraio 17th, 2021|Alimentari, Sostenibilità|
Torna in cima