Sicuritalia avrà la prima rete tecnica interamente certificata IMQ

sicuritalia su magazine qualitàSicuritalia è la prima società italiana operante nel settore delle tecnologie per la sicurezza ad avviare il processo di certificazione professionale IMQ di tutta la rete tecnica interna e del proprio network di PAT (Punti Assistenza Tecnica affiliati) distribuiti su tutto il territorio italiano.

Il cospicuo investimento in formazione coinvolgerà oltre 150 risorse che parteciperanno ad un ciclo formativo della durata di 20 ore, prodotto da Mega Italia Media S.p.A.  finalizzato a sostenere l’esame per la certificazione professionale IMQ-AIRVIDEO in “Esperti d’impianti d’allarme intrusione, anti rapina e di videosorveglianza”. L’iniziativa sarà implementata con la creazione di una piattaforma formativa dedicata, realizzata sempre da Mega Italia Media S.p.A. (azienda con trentennale esperienza, specializzata nella formazione aziendale online) in sinergia con noti professionisti della sicurezza come Adalberto Biasiotti, Salvatore Lamaestra, Angelo Carpani, Giampiero Caruso e Michele Messina.

A conclusione di tale percorso formativo, entro il 2021, l’intera struttura tecnica della divisione Engineering Security Systems di Sicuritalia, , sarà costituita esclusivamente da personale certificato IMQ, e questo anche a  garanzia della clientela. In tale ambito, infatti, Sicuritalia si è posta l’obiettivo di allinearsi ai massimi standard previsti dalla norma europea UNI CEI EN 16763 che specifica i requisiti minimi per la fornitura di servizi in termini di competenze, conoscenze e abilità delle figure professionali relative alla progettazione, pianificazione, installazione, collaudo, verifica, gestione e manutenzione dei sistemi antincendio e/o sistemi di sicurezza.

“Sicuritalia conferma la propria leadership nazionale avviando per prima un globale processo di certificazione di tutto il network tecnico – commenta Renato Ricciardi, Direttore Engineering Security Systems Sicuritalia – L’investimento si inserisce in una fase di grande cambiamento del mercato del settore della sicurezza in Italia, in cui le aree applicative della sicurezza fisica vengono integrate a quella informatica portando le tecnologie ai massimi livelli prestazionali. Questa evoluzione – conclude Ricciardi – non può prescindere dall’innalzamento delle competenze specialistiche sia in termini di progettazione e gestione delle piattaforme complesse, sia di conoscenza delle Leggi e delle Norme che regolano il settore”.

“La certificazione IMQ-AIRVIDEO, in quanto elemento ‘market driven’ e non requisito obbligatorio, rappresenta anzitutto un percorso di trasparenza” ha commentato Francesco Sperandini, Direttore della Business Unit Machinery, In-Service Inspections & Certification of Persons di IMQ. “Ma soprattutto è testimonianza, da parte di Sicuritalia, di una concreta volontà di creare valore nel mercato, offrendo agli utenti la garanzia di un servizio puntuale, erogato solo da operatori preparati e affidabili, certificati da un organismo al di sopra delle parti. Un esempio concreto della centralità della competenza delle risorse umane come driver di qualità e professionalità aziendale”.

Il gruppo Sicuritalia

È il leader in Italia nel settore della sicurezza, con oltre 650 milioni di Euro di ricavi e 15.000 dipendenti.  Attraverso sette divisioni: Vigilanza Privata, Trasporto Valori, Servizi Fiduciari, Sistemi di Sicurezza, Investigazioni, Travel Security, Cyber Security, offre una gamma di prodotti e servizi che rispondono in maniera integrata alla domanda di sicurezza espressa dal mercato, coniugando l’utilizzo di tecnologie, uomini ed ICT, per garantire la sicurezza dei propri clienti. Ha più di 100.000 clienti, fra i quali, oltre a privati e piccole aziende, annovera la maggior parte delle principali aziende operanti in Italia nei settori industriale, bancario, commerciale e pubblico (, Unicredit, Cariparma, Intesa SanPaolo, BNL, Carrefour, Esselunga, TIM, Vodafone, Leonardo, Fincantieri, Eni, Enel, …).

Print Friendly, PDF & Email
2021-03-29T12:25:46+01:00Marzo 29th, 2021|News|
Torna in cima