Sette progetti di norma sono sottoposti ad inchiesta pubblica preliminare

UNI su Magazine Qualità

Sino al 9 novembre 2020 sono sottoposti all’inchiesta pubblica preliminare 7 progetti di norma per i quali si intende vagliare l’interesse del mercato prima di avviare i relativi lavori di normazione.

Eccoli in breve

La Commissione Documentazione e informazione è interessata al progetto UNI1608858, futuro UNI/TR che adotta il rapporto tecnico ISO/TR 22428-1:2020. Nel vasto panorama delle tecnologie dell’informazione, i servizi cloud sono ormai una componente essenziale di molte soluzioni tecnologiche, in virtù delle loro capacità di fornire servizi di qualità, su richiesta e a bassi costi. Il progetto presenta un modello per la gestione dei documenti nel cloud e delinea i rischi e i problemi che sono considerati da coloro che gestiscono documenti prima di adottare i servizi cloud per la gestione documentale.

L’Ente federato CUNA propone 3 progetti che definiscono le attrezzature e le strumentazioni minime cui devono essere dotate le imprese che forniscono attività di autoriparazione. Riguardano la sezione meccatronica (progetto UNI1608796), la sezione carrozzeria (progetto UNI1608797) e la sezione gommista (progetto UNI1608798).
Il progetto di norma UNI1608799 definisce invece le caratteristiche del fluido refrigerante e anticongelante/protettivo a base di glicole propilenico e/o miscele di glicole propilenico/glicerina per circuito raffreddamento motori.

Il progetto UNI1608857 di competenza della Commissione Commercio stabilisce la terminologia da utilizzare, le caratteristiche qualitative, la strumentazione e i procedimenti da adottare per la classificazione del diamante sintetico. Si applica solamente ai diamanti sintetici non montati sfaccettati.

Infine, il CTI – Comitato Termotecnico Italiano propone il progetto UNI1604717 che definisce le procedure per la progettazione, l’offerta e la fornitura di impianti aeraulici per la climatizzazione e per la ventilazione.

Se siete interessati a saperne di più potete trovare ulteriori informazioni sul nostro sito internet cliccando qui!

Vi ricordiamo che sino al 9 novembre 2020 potrete inviare i vostri commenti ai progetti tramite la nostra banca dati online e segnalare eventualmente il vostro interesse a partecipare ai futuri lavori di normazione, ove questo sia possibile (vedi box sotto).

FOCUS: cos’è l’inchiesta pubblica preliminare – L’esigenza di trasparenza del processo di normazione tecnica volontaria si evidenzia in un passaggio fondamentale: l’inchiesta pubblica preliminare. Infatti, solo vagliando preventivamente le concrete esigenze del mercato è possibile avviare in maniera utile ed efficace i lavori di normazione; perché lo sviluppo di una norma deve aver luogo solo di fronte a un reale beneficio e individuando tutti i soggetti significativi degli interessi in gioco, in modo che ci sia una “rappresentanza adeguata”. La banca dati dell’inchiesta pubblica preliminare dei progetti di norma UNI fornisce i riferimenti generali del progetto (titolo, scopo/sommario, giustificazioni, benefici attesi) così da informare tempestivamente il pubblico circa l’intenzione di avviare lavori di normazione in determinati settori o su specifici temi. La banca dati contiene anche i riferimenti dei progetti la cui inchiesta è già scaduta: questo per fornire agli utenti un’informazione più completa sulle attività di normazione che UNI ha proposto o avviato nel corso del tempo. Questo servizio di informazione offre inoltre la possibilità, per i progetti di norma nazionale, di inviare commenti e di dichiarare il proprio interesse alla partecipazione ai lavori di normazione, mentre per i progetti di adozione di norme ISO e di rapporti o specifiche tecniche CEN (CEN/TR, CEN/TS) offre la possibilità di segnalare se i documenti già emanati da CEN o ISO, di cui si propone l’adozione, possono rispondere, da un punto di vista tecnico, alle esigenze nazionali.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

UNI su Magazine Qualità

2020-10-27T08:58:45+01:00Ottobre 27th, 2020|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima