Serenissima Ristorazione ottiene la certificazione IFS Food

serenissima ristorazione per magazine qualità

Serenissima Ristorazione protagonista nel panorama della ristorazione collettiva con oltre 3 milioni di pasti serviti ogni anno, opera sul mercato con un modello aziendale imperniato intorno all’alta qualità dei prodotti e alla sostenibilità ambientale.Punti di forza riconosciuti nel corso del tempo dalle diverse certificazioni ottenute nell’ambito della sicurezza, della responsabilità sociale, della rintracciabilità nelle filiere agroalimentari, gestione controllo qualità e ambiente.

A questi si è recentemente aggiunta la certificazione IFS Food (International Food Standard), rilasciata da CSQA e tesa a favorire la selezione dei migliori fornitori di alimenti a marchio della GDO, tenuto conto delle loro capacità di assicurare alla clientela prodotti sicuri, conformi alle specifiche dei clienti e ai requisiti contrattuali.

Riconosciuto in tutto il mondo, il conseguimento della certificazione è frutto dell’impegno della società diretta da Mario Putin nell’implementazione di un’offerta sempre più diversificata e capace di coniugare al gusto, alla sicurezza e alla praticità d’uso le nuove esigenze dei consumatori: strategia a cui l’impresa veneta affianca severi controlli effettuati lungo l’intera filiera produttiva, dalle materie prime, agli ambienti di lavoro, sino alla preparazione del proprio personale.

È proprio in virtù di questo modus operandi che Serenissima Ristorazione è riuscita a soddisfare gli oltre 250 requisiti richiesti dallo standard IFS Food. In vigore dal 2007 grazie alla cooperazione di Federdistribuzione, Associazione Nazionale delle Cooperative dei Consumatori (ANCC), Associazione Nazionale Cooperative tra Dettaglianti (ANCD), HDE e FCD (sigle rappresentative dei retailer tedeschi e francesi), IFS FOOD restituisce un’attenta valutazione degli aspetti di gestione e controllo della qualità e sicurezza igienico sanitaria dei prodotti.

Tra questi rientrano l’adozione di un sistema HACCP e di gestione della qualità, di buone pratiche di riferimento, di controlli standard per gli ambienti di lavoro, nonché di appropriate specifiche nell’ambito delle materie prime, del posizionamento del sito, monitoraggio dei fornitori, controllo di processo e standard igienici e di organizzazione per il personale.

2018-03-05T14:16:21+00:00 News|