SAFE BREATH di Terenzi Srl, la mascherina anti Covid-19

Disegnata da Design Group Italia, realizzata da Terenzi Srl con attenzione e qualità in ogni minimo dettaglio, Safe Breath nasce come idea a marzo scorso quando la riconversione delle aziende per accorrere in aiuto al Paese è stata fondamentale. In tempi record la mascherina è stata ideata, ingegnerizzata e prodotta.

Il 2020 segnato a livello mondiale dalla drammatica esperienza di Covid-19 ha da una parte generato il terrore collettivo globale, reiterato per mesi, dall’altra fatto scaturire, con le necessità che tutti conosciamo, anche un senso collettivo di riorganizzazione dei metodi e delle priorità, nella vita privata come nel mondo del lavoro.

Terenzi su Magazine Qualità

Terenzi Srl è certificata da oltre 13 anni – Certificati ISO 9001:2015 con Certiquality

L’iter produttivo di Safe Breath

Un’ottimale organizzazione è fattore e segno del miglioramento stesso e conduce a risultati in termini di qualità ed efficienza. Lavorare e ricercare insieme in gruppi lavoro è essenziale, tanto che l’azienda è come una squadra sportiva che con un abile gioco di collaborazione va verso un miglioramento continuo dei propri risultati. Al rincorrere e al superare i traguardi, le certificazioni di Qualità si confermano o estendono.

Per la realtà produttiva, Terenzi Srl si è imposta una riconversione verso metà marzo circa; l’azienda, che dal 1967 si occupa della trasformazione di materie plastiche e metalli, ha affrontato questa settoriale riconversione che è, seppur straordinaria, in linea con la sua tradizione; Safe Breath infatti è stata prodotta nell’area di stampaggio termoplastico riattrezzato rapidamente per la concretizzazione del progetto.

È un contributo tecnico che l’azienda fornisce al Paese e si inserisce in un insieme più vasto, ma certo non infinito, di realtà aziendali che in Italia si sono prodigate per questa emergenza, ognuna con il proprio bagaglio di idee, di progettazione, di esperienza ma anche di competenze: chi partendo dalla meccatronica, come nel caso di Terenzi Srl, chi dal tessile, chi addirittura dalla moda. Di questo prodotto è possibile la sostituzione del solo filtro: questa è una caratteristica importante perché non si getta la mascherina, che anzi è facilmente sterilizzabile innumerevoli volte data la sua resistenza e durabilità nel tempo. Ne deriva dunque anche un basso costo di esercizio e una particolare attenzione all’ambiente. 

L’importanza di comprendere il tema della prevenzione

L’esperienza drammatica di questo periodo ci ha imposto di far tesoro del valore della prevenzione: capire quanto sia importante la sicurezza di poter reperire i dispositivi di protezione. Questi consentiranno un rientro graduale e sicuro per professionisti nella fase di riapertura graduale ancora in atto.

In questo contesto si ribadisce, tra le altre cose, la necessità da parte delle imprese e dei lavoratori in generale di continuare a cavalcare quell’onda che nell’ultimo decennio ha tratto la sua linfa vitale dalla flessibilità. Se è vero che è importante oggi nel mercato del lavoro una forte specializzazione settoriale, è altrettanto vero che ai singoli, come ai gruppi, si richiede rapidità, perspicacia, capacità di comprendere il veloce mutare delle situazioni: in questo caso l’emergenza l’ha mostrato con chiarezza, ma sarà un’esperienza di cui far tesoro ancora di più nel futuro.

Terenzi Srl ha predisposto al meglio le indicazioni per salvaguardare lo stato di sicurezza di chi lavora e ha continuato a lavorare in loco durante i mesi più caldi della pandemia; l’attenzione per i lavoratori è sempre stata uno degli obiettivi primari nell’arco di oltre 50 anni di attività. Quindi a partire dall’emergenza Covid si è messo in atto un piano aggiuntivo secondo le prescrizioni dei decreti, che prevede la sanificazione degli ambienti lavorativi, il mantenimento delle distanze apposite, l’utilizzo di dispositivi di sicurezza e protezione, la rilevazione della temperatura di tutti coloro che entrano in azienda. L’azienda ha poi optato per l’utilizzo del telelavoro per i reparti indicati e una scansione a turni per evitare affollamenti.

di Luigi Luca Borrelli

terenzi srl su magazine qualità

www.terenzisrl.it

2020-06-22T07:11:23+01:00Giugno 22nd, 2020|Covid-19, In evidenza|
Torna in cima