Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Rubrica TÜV Italia “Lo sapevi che…

Lo Sapevi Che…’, alla scoperta dei segreti di sicurezza nei prodotti che utilizziamo tutti i giorni!

IMBALLAGGI

Frustration-free packaging: come evitare la rabbia dei consumatori

NR 2 – MARZO 2024

LO SAPEVI CHE_TUVItalia_IMBALLAGGI su magazine qualità

Hai mai sentito parlare del termine ‘wrap rage’? Questa espressione, traducibile come ‘rabbia da imballaggio’, descrive la frustrazione e l’irritazione che i consumatori provano di fronte a imballaggi eccessivamente complessi e difficili da aprire. Questo fenomeno, purtroppo diffuso, non può essere sottovalutato, in quanto può avere un impatto negativo significativo sulla percezione del prodotto e sull’intero marchio.

L’esperienza di apertura di un prodotto è un momento cruciale nel percorso del consumatore, e un imballaggio ostile può trasformare un normale acquisto in un’esperienza negativa. La ‘wrap rage’ può generare sentimenti di insoddisfazione, irritazione e persino scoraggiare i clienti dal ripetere l’acquisto o dal raccomandare il prodotto ad altri.

Il laboratorio TÜV Italia, in risposta alla crescente sfida del “wrap rage”, si distingue con un’importante iniziativa. Grazie alla certificazione rilasciata dall’International Safe Transit Association (ISTA), il laboratorio esegue test specifici finalizzati a garantire e verificare il “frustration-free packaging“.

L‘obiettivo è chiaro: ridurre la ‘rabbia da imballaggio’ per rendere l’apertura dei pacchi un’esperienza piacevole e priva di stress per il consumatore. Questa attenzione alle esigenze e al benessere dei clienti non solo ottimizza l’esperienza d’acquisto, ma consolida anche un’immagine positiva e attenta per i marchi che adottano tali standard. In un mercato sempre più consapevole, un imballaggio orientato al consumatore rappresenta un passo significativo verso la soddisfazione e la fedeltà del cliente.

In conclusione, la ‘wrap rage’ non è solo un inconveniente momentaneo per i consumatori, ma può avere un impatto duraturo sull’immagine del marchio. Investire nella progettazione di imballaggi più accessibili è un passo importante per garantire la soddisfazione del cliente e la prosperità aziendale.

Per saperne di più:  PACKAGING TESTING, CLICCA QUI

Comunicazione a cura di TÜV Italia

TÜV Süd su Magazine Qualità

2024-03-15T12:31:43+01:00Marzo 15th, 2024|News|
Torna in cima