QUALITY 4.0 SECONDO BLULINK

Nascono a Reggio Emilia le soluzioni informatiche

che cambieranno le politiche legate alla qualità nell’era di Industry 4.0

konzet blulink day 2016

Accettare la sfida imposta da Industry 4.0, la quarta rivoluzione industriale, è inevitabile per le imprese che vogliono rimanere competitive quindi ora si tratta di fare il salto nella fabbrica digitale anche nei processi legati alla Qualità, alla Sicurezza (safety) e alla Compliancy e da Reggio Emilia arrivano segnali concreti: “soluzioni già applicabili – hanno spiegato Bernhard Konzet e Stefano Setti, amministratore delegato e direttore tecnico di Blulink, società informatica attiva da 26 anni nella creazione di software dedicati alla gestione della qualità – che cresceranno rapidamente per soddisfare le nuove esigenze che l’era Industry 4.0 impone alle aziende, ai clienti e ai fornitori. Una sfida che tutte le imprese, grandi e piccole, dovranno affrontare e che si può vincere solo lavorando insieme. La strada è tracciata: all’internet delle cose si affiancherà l’internet delle persone per la qualità. Sarà questo il passaggio strategico vincente: avere in azienda persone che pensano 4.0 e oltre”.

È questo il bilancio del primo #BlulinkDay che ha raccolto il testimone dopo 17 edizioni dell’Open House Blulink che ha portato a Reggio Emilia migliaia di manager e imprenditori dall’Italia e da tutto il mondo per toccare con mano “il futuro”.

Il #BlulinkDay 2016 che si è svolto a Reggio Emilia il 6 maggio con il patrocinio di Aicq e Assintel è stata una vera full immersion in quella che dovrà essere l’Internet delle Persone.

“Professionalità al centro e sviluppo delle professionalità anche a livello manageriale, è questa la sfida da vincere” ha detto Guido Ciatti senior vice president italy di Stratence Partners.

“Assumeranno rilevanza crescente i problemi legati alla tutela dei dati e della privacy e dovranno cambiare molti approcci, anche nella contrattualistica e nelle relazioni con clienti e fornitori. Nell’era dei big data che saranno sempre più condivisi tra clienti fornitori e aziende è bene prevenire prima di arrivare a contenziosi che appaiono inevitabili e di crescente complessità” ha spiegato Massimo Melica, avvocato e presidente del Centro Studi di Informatica Giuridica.

“IOT (internet of things) e robotica porteranno certamente una maggiore automazione nelle imprese, ma introdurranno anche una forte flessibilità nei processi, favorendo una produzione snella e maggiormente customer oriented e questo cambiamento sarà da gestire” ha ribadito Andrea Bariati, direttore area Innovazione e Education di Confindustria.

“C’è un prerequisito per fare entrare le imprese italiane nell’era Industry 4.0 – ha detto Thomas Rohrbach director business unit international di Staufen Ag che ha analizzato le diverse soluzioni in ottica Industry 4.0 adottate in Germania, America e Cina – il 76 % dei manager che guidano questi cambiamenti sono convinti che avere introdotto filosofie gestionali Lean è il presupposto giusto per lo sviluppo in corso verso le smart factory”.

“Il 65 % dei bambini che iniziano oggi il loro ciclo di studi saranno destinati a trovare un lavoro che oggi non esiste” ha annunciato Sergio Bini, direttore della Rivista Qualità di AICQ e presidente di AICQ-CI .

A queste analisi si sono unite le testimonianze di applicazioni “sul campo” nelle aziende (Comer Industries di Reggiolo, Ciesse Spa di Firenze e Moreali High Tech Gears di Reggio Emilia) dove Industry e Quality 4.0 iniziano a diventare realtà.

Il messaggio che è partito dal primo #BlulinkDay è orientato all’ottimismo: “si può fare” anche grazie a nuovi strumenti che entrano nella suite informatica Quarta®3 dedicata alla gestione della qualità in ambiente industriale.

Blulink nel corso del 2016 ha già organizzato la prima edizione dell’Italia Risk Forum e sempre nell’ottica di promuovere una cultura d’impresa attenta alle nuove sfide della competitività organizzerà in novembre (nel contesto della Giornata Mondiale della Qualità) la settima edizione della giornata “Quality for Italy – Italy for Quality” che porterà al secondo #BlulinkDay nel 2017.

2017-03-02T19:06:17+00:00Industry 4.0, Tecnologia|