Publiacqua: confermato l’accreditamento UNI CEI EN ISO/IEC 17025

Il Laboratorio Publiacqua è Accreditato UNI CEI EN ISO/IEC 17025. Obiettivo raggiunto di grande importanza perché interessa una struttura aziendale di primaria rilevanza. Il laboratorio di Publiacqua, infatti, esegue i controlli di legge inerenti l’attività aziendale sulla qualità delle acque distribuite in rete e delle acque di scarico, e l’aver appunto confermato l’accreditamento (ai sensi della UNI CEI EN ISO/IEC 17025 per alcune prove chimiche e microbiologiche), superando con esito positivo la visita ispettiva di sorveglianza dell’ente di accreditamento ACCREDIA, è una garanzia di qualità ed efficienza.

L’accreditamento è difatti un’attestazione che ACCREDIA, in qualità di Ente di parte terza indipendente, rilascia dopo avere verificato la capacità di operare secondo specifici parametri di competenza tecnica, indipendenza operativa e deontologia professionale che garantiscono l’affidabilità delle prestazioni. Un risultato, l’accreditamento del laboratorio, che arriva al termine di un lungo percorso e che va ad affiancarsi al rinnovo delle Certificazioni che l’azienda aveva ottenuto nei mesi scorsi per altri ambiti della sua attività.

Publiacqua, tra l’ottobre 2016 e gli ultimi mesi del 2017 aveva infatti ottenuto il rinnovo della certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità, secondo il nuovo standard UNI EN ISO 9001:2015 ed il superamento della prima fase per l’ottenimento della certificazione del Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza dei lavoratori mentre, ad aprile 2017 aveva superato con esito positivo il rinnovo della certificazione ambientale, secondo lo standard UNI EN ISO 14001:2015, e la seconda fase per la certificazione BS OHSAS 18001.

In particolare, ricordiamo che la certificazione secondo quest’ultima norma (OHSAS sta per Occupational Health and Safety Assessment Series) permette alle imprese di attuare un controllo responsabile dei rischi e aumentare costantemente la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro, al fine di proteggere il personale da eventuali pericoli.

2018-01-27T17:30:46+00:00News|