window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-58090058-1');

Prove su Costruzioni Esistenti: novità legate al Decreto Sblocca-Cantieri

Il 3 Dicembre 2019, il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha pubblicato la Circolare n.633 contenente i requisiti per il rilascio dell’autorizzazione ai Laboratori per prove e controlli sui materiali da costruzione su strutture e costruzioni esistenti di cui all’art.59, comma 2, del D.P.R. n. 380/2001.

La Circolare che segue la Legge 14 giugno 2019, n. 55, di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32, comunemente chiamato “Sblocca Cantieri”, ha introdotto la possibilità, da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di autorizzare con proprio decreto, anche Laboratori per prove e controlli sui materiali da costruzione su strutture e costruzioni esistenti e fornisce i criteri e i requisiti necessari al rilascio delle autorizzazioni.

Kiwa Italia può supportare le organizzazioni nel soddisfacimento dei requisiti richiesti, attraverso le attività di certificazione, formazione del personale e taratura degli strumenti. L’ampia gamma di servizi dedicati alle Prove su Costruzioni esistenti, rendono Kiwa un interlocutore unico, un partner completo per le organizzazioni operanti in questo settore.

I servizi dedicati:

Comunicazione a cura di Kiwa Italia

Print Friendly, PDF & Email
2020-02-06T14:27:43+01:006 Febbraio, 2020|News|