Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Prassi di riferimento – Dall’orto alla tavola, la distanza è breve

ortaggi su magazine qualitàLi cerchiamo tra gli scaffali dei supermercati, tra i banconi del fruttivendolo di fiducia o nelle bancarelle del mercato della domenica: i prodotti a km 0 hanno un fascino unico che ci trasporta indietro nel tempo, quando la tavola era imbandita di frutta e verdura “del contadino”. Ma anche perché racchiudono concetti più attuali quali sostenibilità, Made In Italy e salubrità.

Ed effettivamente è così: acquistando prodotti a filiera corta si contribuisce a ridurre le emissioni dovute ai trasporti, sostenendo i venditori locali e consumando prodotti più genuini e di stagione.

Benefici abbastanza chiari, ma non la dicitura “a km 0”:

  • Chi stabilisce i criteri per definire un prodotto tale?
  • E come differenziarlo da ciò che viene elaborato “a distanza”?

Dopo un accurato lavoro sviluppato con la Provincia autonoma di Trento, viene oggi pubblicata la prassi di riferimento UNI/PdR 127:2022, che fornisce le linee guida sui requisiti per definire un prodotto, esclusivamente agroalimentare, come “a km 0”, nonché le modalità di verifica e di attestazione della provenienza dell’ambito territoriale del prodotto.

Questa Prassi riempie il vuoto giuridico che non consentiva di dare una giusta definizione a tali prodotti, se non grazie a iniziative regionali.

Per “km 0”, infatti, solitamente si intende un prodotto agricolo o alimentare fornito e/o venduto in un territorio nelle vicinanze: ad oggi non era possibile quantificare la distanza minima, mentre la Prassi definisce che un prodotto può essere considerato a km 0 se proveniente da un luogo situato a massimo 70 km di distanza o, comunque, proveniente dalla stessa provincia del luogo di immissione sul mercato o di prima messa a disposizione o di somministrazione.

La crescente richiesta di prodotti sostenibili esige di conseguenza una maggiore trasparenza: la UNI/PdR 127:2022, oltre a valorizzare la produzione agroalimentare italiana secondo la nuova strategia europea “Dal produttore al consumatore” (From farm to fork), fornisce alla collettività un nuovo strumento di verifica della qualità.

Una tavola sostenibile e controllata è sicuramente più buona.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità

2022-11-12T18:46:21+01:00Novembre 12th, 2022|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima