Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Pet Therapy: accreditamento con Italcert per la Federico II

Professoressa Francesca Menna, titolare della cattedra di Zooterapia

Pet Therapy: al via il Master in Zooantropologia sanitaria per formare nuove figure professionali.

L’Università degli Studi di Napoli Federico II è la prima in Italia ad ottenere  questo accreditamento.

Il riconoscimento è stato assegnato dopo la valutazione della gestione del protocollo terapeutico.

“Sono stati controllati tutti i processi, dalla presa in carico dei pazienti fino al rapporto con i proprietari e la gestione dei casi più particolari – spiega Francesca Menna, titolare della cattedra di Zooterapia nella Sanità Pubblica alla Federico II, referente del modello federiciano per la Pet Therapy – Si tratta di un accreditamento di tipo gestionale, siamo soddisfatti ma non ci fermiamo qui: a gennaio chiederemo di accreditare anche il nostro processo di formazione”.

In quest’ottica la Federico II è infatti impegnata con la terza edizione del Master universitario in “Zooantropologia sanitaria per gli interventi assistiti dagli animali”, più comunemente Pet Therapy. Primo organizzato in Italia con criteri di interdisciplinarietà e di formazione innovativi, il master è promosso dal Dipartimento di Medicina veterinaria e dell’Università Federico II e punta l’obiettivo su una nuova terapia che possa integrare quelle tradizionali per essere impiegata su pazienti affetti da differenti patologie.

“Con il master – spiega Menna, coordinatrice del corso – proponiamo un modello di formazione innovativo, che unisca l’aspetto cognitivo a quello emozionale e corporeo”. L’équipe multidisciplinare sarà formata da un medico veterinario zooterapeuta, uno psicoterapeuta esperto della relazione interspecifica e un medico specialista.

L’altro obiettivo è fornire agli studenti una preparazione di tipo interdisciplinare in grado di assicurare l’inserimento nel mondo del lavoro delle figure professionali. Il bando per partecipare al master scade l’8 gennaio, il corso dura 12 mesi più 3 di tirocinio per 60 crediti formativi. Alle lezioni potranno accedere 20 studenti selezionati.

2018-01-03T12:56:21+01:00Gennaio 3rd, 2018|News|
Torna in cima