Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Parità di Genere per Federazione Raiffeisen con Dasa Register

Si è concluso con successo il processo di certificazione per la parità di genere della Federazione Cooperative Raiffeisen.

La certificazione, spiega una nota, “consente alle organizzazioni di gestire in modo autonomo il proprio sistema di inclusione e di porsi dei chiari obiettivi di miglioramento.

In questo modo si favorisce un ambiente di lavoro ottimale e paritario per donne e uomini”.

Il processo di audit è stato supportato da Dasa Register SpA.

Già nel corso dell’audit “famigliaelavoro”, svoltosi in contemporanea, sono stati riconosciuti e documentati alcuni, decisivi punti in comune.

“Entrambe le certificazioni sono garanzia del fatto che la Federazione risponde alle esigenze di collaboratori e collaboratrici, tramite misure di sostegno, durante ognuna delle diverse fasi della loro vita – sottolinea Robert Zampieri, direttore generale della Federazione Cooperative Raiffeisen Alto Adige – Esse garantiscono una maggiore sicurezza, soprattutto alle donne, in quanto il divario retributivo tra i generi viene ridotto, la maternità tutelata e le condizioni contrattuali, come l’orario di lavoro, vengono rese più flessibili”.

La certificazione di parità di genere, conclude la nota della Federsazione, è “un’opportunità per creare un ambiente di lavoro inclusivo e diversificato, che sfrutti appieno il potenziale e il talento di tutti i dipendenti. Mira, inoltre, ad eliminare le disuguaglianze e a creare una piattaforma aperta in cui i dipendenti possano segnalare anonimamente eventuali violazioni e discriminazioni”.

2023-12-16T09:25:35+01:00Dicembre 16th, 2023|Parità di Genere|
Torna in cima