Apre il primo servizio attivo h12 al Fatebenefratelli – Isola Tiberina di Roma

Fatebenefratelli-isolaTiberina

L’ospedale Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma inaugura il primo servizio attivo su Roma h12 (dalle 8 alle 20) per offrire un Percorso Rapido ambulatoriale ai pazienti giunti in Pronto Soccorso con emergenze oculistiche o otorinolaringoiatriche.

I pazienti, ammessi al Triage con codici non prioritari (verde o bianco), anziché attendere per un tempo non prevedibile i medici di Pronto Soccorso impegnati a dare la giusta precedenza ai casi di maggiore gravità, previo inquadramento clinico, saranno indirizzati dall’infermiere triagista direttamente all’Ambulatorio di Oculistica o Otorinolaringoiatria dove il paziente sarà visitato dal Medico specialista per gli opportuni controlli e quindi dimesso.

Solo alcune condizioni cliniche, concordate con i medici specialisti, daranno diritto al percorso rapido; tra queste, casi di congiuntivite, irritazione o dislocazione della lente a contatto, rinite, sinusite, presenza di corpo estraneo nell’occhio, nel naso o nell’orecchio.

I Percorsi Rapidi specialistici ambulatoriali, conosciuti in ambito internazionale come “Fast Track”, saranno attivi al Fatebenefratelli – Isola Tiberina dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20. Il sabato, fino alle 14.

“L’obiettivo del Percorso Rapido – spiega Sergio Timpone, Direttore dell’Unità di Pronto Soccorso dell’Ospedale – è quello di diminuire il sovraffollamento complessivo che si riscontra nei dipartimenti di emergenza e di ridurre i tempi di attesa dei pazienti non prioritari, con conseguente contenimento dei casi di abbandono dell’iter.

Gli studi internazionali portati avanti negli ultimi 20 anni su sistemi di Fast Track ne hanno dimostrato i benefici ottenuti in questo senso, senza compromettere la qualità dell’assistenza”.

Aspetti non irrilevanti per un Pronto Soccorso come quello del Fatebenefratelli all’Isola Tiberina, Dipartimento di Emergenza e Accettazione (DEA) di I livello, tra i primi a Roma ad aver ottenuto la Certificazione di Qualità ISO 9001:2008, che registra ogni anno circa 40.000 accessi nel centro storico della Capitale.

Il nuovo servizio segna un altro importante traguardo nel percorso di accoglienza e di crescita del Nosocomio in termini di servizio al pubblico.

Un ulteriore passo avanti nell’operazione di rilancio dello storico ospedale romano, punto di riferimento di qualità e di eccellenza per la salute del territorio regionale e non solo.

2017-03-22T13:27:32+00:00 News|