Le norme armonizzate del 2021 per le Direttive europee ASCENSORI, PED e MACCHINE

norme armonizzate commissione europea ALPI su Magazine Qualità

Nei primi mesi del 2021 la Commissione europea ha adottato alcune nuove decisioni di esecuzione relative alle norme armonizzate per le Direttive europee ASCENSORI, PED e MACCHINE. 

“Per motivi di chiarezza e di certezza del diritto”, si legge in questa nuova Decisione, “è opportuno pubblicare in un unico atto un elenco completo dei riferimenti delle norme armonizzate redatte a sostegno della direttiva 2014/33/UE che soddisfano i requisiti essenziali cui intendono riferirsi. Anche gli altri riferimenti delle norme armonizzate pubblicati nella comunicazione 2016/C 293/05 della Commissione dovrebbero pertanto essere inclusi nella presente decisione. È pertanto opportuno abrogare tale comunicazione a decorrere dalla data di entrata in vigore della presente decisione. La suddetta comunicazione dovrebbe tuttavia continuare ad applicarsi per quanto riguarda i riferimenti delle norme armonizzate EN 81-20:2014 ed EN 81-50:2014, vista la necessità di rinviare il ritiro di tali riferimenti”. Si legge inoltre che la comunicazione 2016/C 293/64 della Commissione è abrogata, ma continuerà ad applicarsi fino al 27/07/2022 per quanto riguarda i riferimenti delle norme armonizzate figuranti nell’allegato II della presente decisione.

La decisione è pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea n. L 27/20 del 27 gennaio 2021 ed è entrata in vigore il giorno della pubblicazione in Gazzetta.

  • La Decisione di esecuzione (UE) 2021/157 del 9 febbraio 2021 della Commissione europea modifica la Decisione di esecuzione (UE) 2019/1616 inserendo i riferimenti di alcune norme armonizzate riguardanti le attrezzature a pressione revisionate dal CEN e ritirando i riferimenti delle norme ormai superate. Le norme sono riferite alla Direttiva PED 2014/68/UE attuata nell’ordinamento italiano dal D.lgs.15/02/2016, n. 26.

Sono stati modificati i riferimenti di norme che riguardano le valvole industriali, i procedimenti di saldatura, le attrezzature per sistemi di refrigerazione e per pompe di calore, le caldaie a tubi da fumo, le tubazioni industriali metalliche, il rame e le leghe di rame, le attrezzature e gli accessori per GPL e i dispositivi di sicurezza per la protezione contro le sovrappressioni. Al fine di concedere ai fabbricanti il tempo sufficiente per adeguare i loro prodotti alle versioni modificate o rivedute delle norme, la data del ritiro di quelle superate è stata fissata al 10/08/2022.

La decisione è pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea n. L 46/40 del 10 febbraio 2021 ed è entrata in vigore il giorno della pubblicazione in Gazzetta.

Sono stati modificati gli allegati I e III della decisione di esecuzione (UE) 2019/436. I punti 1) e 3) dell’allegato I della presente decisione si applicano a decorrere dal 03/09/2022.

La decisione è pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea n. L 72/12 del 3 marzo 2021 ed è entrata in vigore il giorno della pubblicazione in Gazzetta.

Le principali novità per la normativa tecnica saranno discusse nei prossimi gruppi di lavoro specialistici e corsi di formazione organizzati da ALPI Associazione.

Comunicazione a cura di ALPI Associazione

Logo ALPI su Magazine Qualità

Print Friendly, PDF & Email
2021-03-15T08:44:46+01:00Marzo 15th, 2021|ALPI Associazione|
Torna in cima