Etica, Trasparenza e Sostenibilità nello sviluppo di Mifar per il 2018

Bilancio di fine anno positivo con fatturato che segna + 3% rispetto al 2016 per l’azienda italiana Mifar, leader internazionale per la produzione di predispersioni di pigmenti (Chips), esempio virtuoso di azienda che ha posto la Sostenibilità come leva di sviluppo industriale ed economico oltre che elemento di crescita armonico e rispettoso di tutti gli stakeholder con cui essa si interfaccia.

Dal 1° novembre 2017 Mifar si è ufficialmente dotata di un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo conforme ai principi ispiratori del Decreto Legislativo 231/2001, che di fatto adegua agli standard internazionali il sistema italiano di prevenzione di una serie di reati contemplati nel decreto da parte di tutti coloro che lavorano per l’azienda. Parte integrante del Modello Organizzativo è il Codice Etico, che contempla i principi di comportamento e i valori etico-sociali che devono ispirare il regolare svolgimento delle attività aziendali.

“Crediamo che una cultura d’impresa improntata alla legalità, alla correttezza e alla trasparenza, oltre che alla tutela della salute e alla sicurezza sul luogo di lavoro, sia coerente con il processo di sviluppo intrapreso da Mifar per far coincidere sempre più l’efficienza imprenditoriale con il rispetto e la salvaguardia dell’intera comunità, alla quale Mifar e i suoi dipendenti appartengono.” dichiara Andrea Meli, Managing Director di Mifar.

Mifar è supportata in questo processo dal Gruppo Tennants, multinazionale di riferimento del settore dell’industria chimica e azionista unico di Mifar, che nel percorso intrapreso dall’azienda italiana ha riconosciuto l’affermazione della propria visione, caratterizzata da un approccio sostenibile a lungo termine, maturato in più di duecento anni di attività. Mifar è la prima tra le tutte le sedi operative del network internazionale del Gruppo a dotarsi di questa tipologia di certificazione.

Per rispondere a scelte organizzative interne e di policy aziendale coerenti con i princìpi di sostenibilità, responsabilità sociale e welfare, Mifar ha anche adottato un nuovo packaging: le scatole di imballaggio da 25 kg sono state sostituite da quelle di portata massima da 20 kg, volute per garantire una maggiore praticità e sicurezza delle operazioni giornaliere di carico-scarico, stoccaggio e trasporto, a beneficio del lavoratore.

Ulteriore passo di questo percorso di sviluppo e armonizzazione sarà a inizio 2018 l’adozione e l’implementazione del nuovo sistema operativo SAP per la gestione di tutti i processi aziendali interni a Mifar in ottica di ottimizzazione delle risorse e affidabilità.

Mifar è Certificata UNI EN ISO 9001:2008 con SGS Italia S.p.A.

2017-12-19T18:40:16+00:00 News|