LOWA RITORNA A NORCIA DOPO IL TERREMOTO

Una giornata straordinaria per cercare “la normalità perduta”

LOWA su Magzine Qualità

 

LOWA Italia è tornata nella terra colpita il 30 Ottobre 2016 da uno dei più forti terremoti degli ultimi decenni, secondo solo a quello dell´Irpinia del 1980. Un terremoto talmente intenso da aver creato profonde spaccature alle montagne circostanti ed un abbassamento del terreno di circa settanta centimetri. La città ha subito danni notevoli soprattutto per quanto riguarda gli edifici storici e le chiese che non hanno retto all’impatto delle scosse; della chiesa di S.Benedetto è rimasta in piedi solo la facciata, tutto il resto sono macerie. Hanno tenuto meglio gli edifici ricostruiti secondo le prime normative antisismiche emanate dopo il terremoto del 1979, che aveva già colpito Norcia. La fortuna ha voluto che, almeno questa volta, non ci siano state vittime.

La città è rimasta inagibile per molti mesi, anche perché molti edifici presentavano fessurazioni e crolli parziali che non consentivano un rientro in sicurezza. Anche qualche edificio integro però è stato danneggiato da edifici adiacenti non a norma. E’ questo il caso del partner LOWA Italia, Francesco Rotondi, guida escursionista e proprietario di un negozio situato all’interno delle mura. La sua struttura non è stata molto danneggiata, ma non è agibile per via della vulnerabilità statica dell´abitazione adiacente. La sfortuna ha voluto però che anche la sua abitazione, che aveva retto alle scosse, sia poi stata colpita dal campanile di una chiesa adiacente che non ha resistito allo sciame sismico delle ore successive alla scossa principale.

Francesco, dopo tre mesi di permanenza a Perugia, visti i tempi lunghi per poter riaprire l’attività ha deciso di non rimanere con le mani in mano ed è partito per la Germania, lì ha trovato occupazione per alcuni mesi per poi approdare in Trentino, dove ha lavorato in un rifugio tra le sue amate montagne. Nel frattempo, a Norcia, superata la prima fase dell’emergenza, ad inizio 2018 l´amministrazione locale ha deciso di scommettere sulla ricostruzione attraverso il supporto al settore produttivo aprendo dei negozi, in strutture di legno, lungo la via della Stazione appena fuori dalle mura di Norcia, una vera e propria “via dello shopping” per i turisti che hanno cominciato, per fortuna, a riaffacciarsi in città.

In questo modo anche Francesco ha potuto rientrare a Norcia ed inaugurare il suo nuovo negozio, anche se su una superficie ridotta; per questo motivo però è stato costretto a selezionare i marchi presenti, ma è rimasto fedele al marchio LOWA.

LOWA Italia ha così voluto ritornare in quella terra per cercare di dare una mano a Francesco in occasione della coloratissima fioritura di Castelluccio, che ogni anno attira migliaia di turisti da tutta Italia. Per l´occasione è stato allestito uno stand LOWA dove sono state fatte provare le calzature della collezione 2018 disponibili in diverse taglie. Ai clienti interessati, dopo aver preso la misura esatta della lunghezza dei piedi e aver realizzato una analisi baropodometrica (=distribuzione della pressione del piede in fase di appoggio) e aver fatto un test biodinamico, veniva consigliata la calzatura più adatta alle loro necessità.

Il pubblico ha risposto in maniera positiva all’evento testando i prodotti LOWA e richiedendo informazioni, ma soprattutto è stata una bella cosa che LOWA abbia aiutato un suo cliente nella vendita ne momento di riavvio dell’attività.

In quell’occasione l’azienda ha portato con se la calzatura che festeggia i 20 anni dalla propria introduzione sul mercato: la mitica Renegade che, nella variante Mid, rappresenta una delle scarpe multifunzionali più apprezzate al mondo grazie al proprio comfort, alla calzata ideale ed alla leggerezza. Erano inoltre disponibili per il test anche alcuni modelli della linea “All Terrain Sport“ tra cui spiccava il leggerissimo Maddox GTX Lo, provvisto anche di un’ottima ammortizzazione dell’intersuola in DynaPu®, una tomaia traspirante ed un look molto accattivante.

LOWA intende continuare a supportare Francesco e chi, come lui, si trovano a dover ricominciare daccapo a causa degli eventi sismici che si sono succeduti in Centro Italia in questi anni. Infatti tornerà Norcia il prossimo 16 Agosto 2018 per un´altra giornata straordinaria alla ricerca della “normalità perduta“.

LOWA Sportschuhe GmbH, certificata ISO 9001,  produce calzature nel segmento alpinismo, outdoor e viaggi. La sede centrale dell’azienda si trova a Jetzendorf, non lontano da Monaco di Baviera. Nata nel 1923 come piccola manifattura artigianale di calzature tradizionali bavaresi, l’azienda è cresciuta costantemente nel tempo, guadagnandosi una fama internazionale. Lo storico calzaturificio fa della qualità e dell’ottima vestibilità la sua bandiera ed è leader di mercato nel settore delle calzature per alpinismo e outdoor in Germania, Austria e Svizzera. Dal 1993 l’azienda appartiene al gruppo imprenditoriale italiano Tecnica. Tutte le scarpe vengono prodotte in Europa.

2018-07-05T15:58:01+00:00Eventi|