window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-58090058-1');

Legge di bilancio 2020, dove e come si ricorre alla certificazione accreditata

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale, la Legge 160/2019 richiama le valutazioni di conformità rilasciate da organismi accreditati per l’Industria 4.0 e per il biologico. Maggiore sensibilità anche nel campo della sicurezza alimentare.

Nella nuova Legge di bilancio pubblicata in Gazzetta Ufficiale (n. 304/2019) lo scorso 30 dicembre, la valutazione di conformità accreditata continua ad avere un ruolo importante, soprattutto nelle agevolazioni riguardanti l’Industria 4.0 e potrebbe tornare utile anche per alcune misure di disincentivazione e tassazioni ad hoc per ridurre i consumi di plastica di origine sintetica.

Il tema della sostenibilità è infatti molto dibattuto e centrale negli ultimi tempi all’interno dell’Unione Europea ma l’impegno legislativo italiano in tale prospettiva sembrerebbe essere ancora un pò carente. Il nostro Paese ha bisogno di accelerare il passo verso lo sviluppo sostenibile indicato dall’Agenda ONU 2030.

La certificazione accreditata potrebbe, in quest’ottica, essere uno strumento di grande aiuto verso un’attenzione maggiore allo sviluppo sostenibile. Così come accade nei “settori” dove questa è già utilizzata.

Fonte ACCREDIA

Print Friendly, PDF & Email
2020-02-12T15:49:57+01:0012 Febbraio, 2020|Certificazioni|